La Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia cerca un fundraiser per la Science Gallery Venice

C’è tempo fino al primo aprile per partecipare al bando per la posizione di fundraiser per la Science Gallery Venice. Le selezioni verranno effettuata da Fondazione Ca’ Foscari Venezia.

Ca' Foscari, Venezia
Ca' Foscari, Venezia

Mancano pochi giorni per partecipare al bando per la selezione – che sarà effettuata da parte di Fondazione Ca’ Foscari Venezia – di un fundraiser per la Science Gallery Venice.
Ma partiamo dall’inizio. Cos’è la Science Gallery Venice? É uno spazio che cerca di coniugare: scienza, tecnologia, arte e design dedicato ai giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni. Il progetto deriva da un’esperienza internazionale che ha avuto inizio al Trinity College di Dublino e poi si è diffuso a Londra, Melbourne e Bangalore con l’obiettivo di ispirare ed interessare una nuova generazione di innovatori nelle aree STEAM (Science, Technology, Engineering, Art, Mathematics). A Venezia, nell’ambito di una interessante operazione di rigenerazione urbana, sorgerà nella zona di San Basilio “nel fabbricato 4, parte dell’insediamento storico delle provveditorie marittime e protagonista nel processo di rigenerazione urbana guidato dall’Università e dal porto. L’apertura è prevista al termine della ristrutturazione della tesa per il 2019, ma le prime attività pubbliche di Science Gallery Venice partiranno già nel 2017”, si legge nell’annuncio.

COME PARTECIPARE

Il bando intende selezionare “una persona entusiasta e motivata per raccogliere fondi e coltivare nuove ed esistenti relazioni con i sostenitori allo scopo di trovare un sostentamento finanziario a lungo termine per la Science Gallery Venice”.
Per partecipare, ogni candidato dovrà presentare: una lettera motivazionale, almeno tre lettere di referenze, il CV ed infine includere anche una copia del passaporto o in alternativa un documento d’identità valido. Il contratto sarà di tre anni dopo una periodo di prova di 6 mesi, lo stipendio sarà compreso tra i  40.000 e i 50.000 euro a seconda del profilo o dell’anzianità. Infine è richiesta un’ottima conoscenza dell’italiano e della lingua inglese. La documentazione dovrà essere inviata non oltre il 1 di aprile a [email protected] con oggetto Fundraiser – Science Gallery Venice con Marco Sgarbi [email protected] in ccn. Per ulteriori informazioni fare riferimento al sito e per il bando qui.

LA DIRETTRICE DELLA SCIENCE GALLERY VENICE

Il progetto sta incominciando a prendere sempre più forma. È stata infatti anche nominata la prima direttrice di Science Gallery Venice, Ariane Koek, che può vantare una notevole esperienza nel settore. Proprio grazie a lei è nata Arts at CERN “programma interdisciplinare di arte/scienza/tecnologia del laboratorio di ricerca sulla fisica delle particelle più grande al mondo, con sede in Svizzera”.
La stessa Ariane Koek commenta “sono veramente felice di poter lavorare con Ca’ Foscari per dirigere la creazione di Science Gallery Venice, progetto unico nel suo genere in Italia. Venezia, una delle città culturalmente più importanti al mondo, ha svolto nel passato un ruolo di grande rilievo nella storia per la scienza e per l’arte, e costituisce la sede ideale per questa iniziativa del Global Science Gallery Network. Science Gallery Venice sposterà il focus culturale di Venezia dal passato e presente al futuro, costituendo una vetrina per idee innovative in ambito di sostenibilità ambientale, di patrimonio culturale e dell’uomo nella sua essenza.”

  Valentina Poli

[email protected]
https://venice.sciencegallery.com
http://www.unive.it/phpapps/avv_selezione_personale/archivio/17643385_Call_Fundraiser_Science_Gallery_Venice.pdf

CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.