Come fare a coinvolgere il quartiere nell’apertura di un nuovo museo? La lezione dell’ICA di Miami

Apre l’ICA di Miami, ma l’opening non è VIP. Prima il vicinato e le famiglie del quartiere cui è riservata la festa del “Family Day”. Aspettando l’orda delle cavallette artistiche intervenute per Art Basel Miami Beach.

ICA Miami, Fsmily Day
ICA Miami, Fsmily Day

Come fare a coinvolgere i cittadini riguardo all’apertura di un nuovo museo? Come allearsi con i propri vicini quando si gestiste un’istituzione culturale? Come lavorare per costruirsi il proprio pubblico di domani? Sono domande che molti direttori di museo e pubblici amministratori si pongono, sono domande a cui in questi giorni Institute of Contemporary Art di Miami (ICA) di Miami ha tentato di dare una significativa risposta. Aperto qualche giorno fa dopo anni di cantiere, l’ICA in queste ore attende l’arrivo delle truppe cammellate in visita in città in occasione della fiera Art Basel. Miami e Miami Beach si riempiranno di orde di addetti ai lavori o sedicenti tali pronti a visitare con voracità le novità dell’anno. E il nuovissimo edificio dell’ICA è tra queste.

ICA Miami, Fsmily Day
ICA Miami, Fsmily Day

FAMILY DAY ALL’ICA

In attesa delle cavallette artistiche però l’ICA cosa ti fa? Il Family Day della domenica. Ebbene sì, approfittando delle ultime ore di quiete prima della tempesta perfetta, largo alle famiglie del quartiere (un quartiere che sta subendo una trasformazione incredibile a causa del progetto immobiliare di Craig Robins) e largo ai bambini. Tante le guide pronte ad ogni piano a spiegare le opere (Pablo Picasso, Yves Klein, Philip Guston, Bruce Nauman, Carolee Schneemann, Dieter Roth, Andy Warhol, Martin Kippenberger, Rosemarie Trockel, Elaine Sturtevant, Anna Oppermann, Joyce Pensato, Andrea Zittel, Tetsumi Kudo e molti altri) con taccuino alla mano, tante le mini rappresentazioni teatrali per far appassionare i più piccoli, il libro gigante in giardino da colorare tutti insieme e poi aranciate e cornetti. Questa la domenica di molte famigliole di Miami per fare amicizia col nuovo museo che è nato nel loro quartiere. Semplicità ed efficacia senza grandi strategie di marketing e pianificazioni social. L’apertura per i giornalisti? L’indomani, prima il vicinato…

-Massimiliano Tonelli

Institute of Contemporary Art (ICA)
61 NE 41st St, Miami
www.icamiami.org

CONDIVIDI
Massimiliano Tonelli
È laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Siena, dal 1999 al 2011 è stato direttore della piattaforma editoriale cartacea e web “Exibart”. Ha moderato e preso parte come relatore a numerosi convegni e seminari; ha tenuto docenze presso centri di formazione superiore tra i quali l’Istituto Europeo di Design, l'Università di Tor Vergata, l'Università Luiss e l’Università La Sapienza di Roma. Ha collaborato con numerose testate tra cui Radio24-Il Sole24 Ore, Time Out, Gambero Rosso, Formiche. Suoi testi sono apparsi in diversi cataloghi d’arte contemporanea e saggi di urbanistica e territorio. E' stato giurato in svariati concorsi di arte, architettura, design. Attualmente è direttore di Artribune.