Rianimare i sensi. Daniele Puppi a Roma

Zoo Zone Art Forum, Roma – fino al 30 giugno 2017. L’installazione site specific di Daniele Puppi chiama in causa l’universo sensoriale del pubblico. Mettendo in discussione il modo di percepire la realtà.

Daniele Puppi. Psychedelic Lock. Exhibition view at Zoo Zone Art Forum, Roma 2017
Daniele Puppi. Psychedelic Lock. Exhibition view at Zoo Zone Art Forum, Roma 2017

Quella di Daniele Puppi (Pordenone, 1970) è un’installazione multisensoriale fatta di colore, spazio, suoni e video. Ricrea un’esperienza impattante sui sensi dello spettatore, il quale viene “disturbato” dalla casualità e dal disordine degli stimoli ricevuti. Puppi decide di installare i componenti dell’opera non nella sala che di norma ospita le esposizioni, ma in piccoli spazi riservati al personale della galleria, spingendo il pubblico a intraprendere un percorso che richiede partecipazione attiva e curiosità.
L’elemento più evidente, a livello visivo, è il doppio schermo, posizionato in uno stretto spazio di passaggio, in cui vediamo le immagini passare da un monitor all’altro. Si tratta delle stesse scene di due film messe a confronto: Psyco, capolavoro di Alfred Hitchcock del 1960, e il suo fedelissimo e “filologico” remake realizzato da Gus Van Sant nel 1998.
Un brusco passaggio dal passato al presente, o meglio da una dimensione originale a una sua copia, in un coinvolgimento emotivo segnato da stacchi, cesure e fastidiosi contrappunti audiovisivi. Un’indagine sulla percezione della realtà, un incubo a occhi aperti che induce lo spettatore a subire o a partecipare a una “rianimazione multisensoriale”.

Calogero Pirrera

Evento correlato
Nome eventoDaniele Puppi - Psychedelic Lock
Vernissage26/04/2017
Duratadal 26/04/2017 al 30/06/2017
AutoreDaniele Puppi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoZOO ZONE ART FORUM
IndirizzoVia del Viminale 39 00184 - Roma - Lazio
CONDIVIDI
Calogero Pirrera
Calogero Pirrera (1979) è uno storico dell’arte specializzato in arte moderna e contemporanea, videoarte, didattica museale e progettazione culturale. Vive attualmente a Roma. Ha collaborato con la cattedra di Istituzioni di Storia dell’Arte della Facoltà di Architettura di Valle Giulia, con alcune gallerie come Il Ponte Contemporanea e LipanjePuntin, oltre che con Festarte – Festival Internazionale di VideoArte, che lo vede impegnato nella mappatura globale dei festival di videoarte con la rubrica “International Contest”. Ha all’attivo alcune pubblicazioni che indagano l’arte antica come quella contemporanea. Tra le mostre curate si ricorda "Il Duomo di Milano dalla Lombardia all’Europa", ospitata presso il Duomo meneghino nel 2005 e il relativo catalogo. Ha scritto e scrive per EosArte, TribeArt e Artribune.