Salone del Libro di Torino. Tutti gli eventi d’arte del programma ufficiale al Lingotto Fiere

Dai match di letteratura e arte, con un Emilio Isgrò protagonista anche di una mostra al Grattacielo Intesa Sanpaolo, alle grandi artiste da Frida Kahlo a Louise Bourgeois in versione illustrata. Ecco il programma.

Frida Kahlo
Frida Kahlo

Per la sua trentesima edizione, il Salone Internazionale del Libro di Torino schiera una massiccia dose di arte accanto alla letteratura. Ne abbiamo già visto qualche esempio nel programma fuori-fiera in città, ora ci occuperemo di quello intra-moenia al Lingotto, altrettanto ricco. Si parte con il ciclo di confronti-scontri Match. Letteratura vs Arte – moderati  dal critico d’arte Vincenzo Trione – che vedrà affiancati nello Spazio Autori rispettivamente, Tullio Pericoli vs Giuseppe Montesano (venerdì 19 maggio) per una discussione tra chi salda letteratura e pittura e chi riattraversa le arti; Marcello Jori vs Melania Mazzucco (domenica 21 maggio) per un dibattito tra chi ha creato un museo immaginario, la seconda, e chi ha ridipinto la storia dell’arte, il primo; mentre sabato 20 maggio sarà il turno di Emilio Isgrò vs Emanuele Trevi e Alessandro Bergonzoni in un appassionato confronto  tra chi racconta immagini dipinte e scritte, chi cancella parole e chi inventa parole-immagini: di Isgrò si potrà vedere anche l’opera I Promessi Sposi cancellati per 25 lettori e 10 appestati, in mostra nella hall di ingresso del grattacielo Intesa Sanpaolo fino al 31 maggio. Lo stesso giorno Milo Manara, uno dei grandi protagonisti del fumetto europeo, si racconta parlando delle opere che l’hanno reso celebre tra tutti gli amanti della letteratura disegnata, dei sodalizi artistici, da Federico Fellini a Hugo Pratt ad Alejandro Jodorowsky, fino ai viaggi che l’hanno formato. Di sconfinamenti compiuti dall’arte nel corso del Novecento racconta, invece, domenica 21 maggio Philippe Daverio nell’accattivante lectio Parade di Picasso o gas mostarda? Dal Secolo spezzato delle avanguardie alle Stanze dell’armonia, un viaggio lungo cent’anni di continue osmosi da un artista a un altro, da una forma d’arte a un’altra.

SEGNO E FUMETTO AL SALONE

Al mondo del segno, dell’illustrazione e della narrazione per immagini – quest’anno molto presenti al Salone a partire dalla sua immagine guida affidata per la prima volta a un autore di graphic novel come Gipi – sono dedicate le mostre al Bookstock Village. Grazie all’accordo con Bologna Children’s Book Fair – che prevede iniziative congiunte tra le due fiere per i prossimi due anni sul rapporto tra l’editoria per l’infanzia e l’arte – un percorso espositivo al centro del V Padiglione del Lingotto Fiere indaga l’arte al femminile: l’universo di Mary Cassat, Frida Kahlo, Sonia Delaunay, Georgia O’ Keeffe, Louise Bourgeois, e altre grandi artiste viene rivisitato da altrettante grandi illustratrici. All’interno della mostra anche una sezione dedicata a collezionisti, antiquari, curatori, musei e gallerie, a partire da Peggy Guggenheim. Un’esposizione a cui se ne affianca un’altra che prosegue quella tuttora in corso, a Bologna presso la Fondazione Gualandi, sui libri d’arte, dal titolo Questa non è una mostra, Signor Magritte: due delle illustratrici selezionate, Emma Lewis e Gabi Swiatkowska saranno al Salone. “La collaborazione fra Bologna Children’s Book Fair e il Salone del Libro di Torino” – dichiara Franco Boni, presidente di BolognaFiere – “testimonia la capacità e le potenzialità che si esprimono mettendo a fattor comune su progetti culturali, i rispettivi know-how al servizio di nuove opportunità di confronto per l’editoria italiana e internazionale e a sostegno della diffusione della lettura”.

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoSalone Internazionale del Libro di Torino 2017
Vernissage18/05/2017
Duratadal 18/05/2017 al 22/05/2017
Generefiera
Spazio espositivoLINGOTTO FIERE
IndirizzoVia Nizza 280 - Torino - Piemonte
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).