Chiamata alle armi. Grossi Maglioni a Roma

AlbumArte, Roma – fino al 27 aprile 2017. Lavori in evoluzione e interazione spinta con il pubblico. L’adesione al Campo garantisce libertà d’azione e prevede dettami da rispettare, regole per sopravvivere in un mondo violento dove fantascienza e magia sono realtà ordinarie.

Il duo Grossi Maglioni (Vera Maglioni e Francesca Grossi, Roma, 1982) ha invaso gli spazi di AlbumArte. La conquista ha implicato l’impiego di armi con puntatori ottici e maschere mimetiche, l’alta capacità di offesa e il ricorso a forze paranormali. L’accampamento, insediamento provvisorio per definizione, è in trasformazione costante, l’equilibrio ricercato in workshop continui. Le pratiche performative del sodalizio artistico, mutevoli in dieci anni di ricerca, difficilmente avrebbero potuto dar via a un’antologica convenzionale. Le tre sale della galleria si riempiono allora d’intenti, la volontà d’indagare i comportamenti umani prevede il coinvolgimento intraprendente dei visitatori. È la cosmogonia di Grossi Maglioni a rivelarsi. Il carattere prodigioso del loro operare esercita un’attrazione difficilmente sopprimibile. L’arruolamento è scelta naturale.

Raffaele Orlando

Evento correlato
Nome eventoCampo Grossi Maglioni
Vernissage15/02/2017 ore 18,30
Duratadal 15/02/2017 al 27/04/2017
Autore Grossi Maglioni
CuratoriGianluca Brogna, Lydia Pribisova
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoALBUMARTE
IndirizzoVia Flaminia 122, 00196 - Roma - Lazio
CONDIVIDI
Raffaele Orlando
Raffaele Orlando è nato a Benevento nel 1986. Sannita con influenze magnogreche maturate a Napoli durante gli anni di studio, archeologo con interessi per la museologia e la scrittura creativa. Ha svolto attività di progettazione mostre e percorsi museali alla Reggia di Caserta grazie al bando MiBACT “150 giovani per la cultura”. Oggi vive e lavora a Roma con l'obiettivo di ricostruire aspetti della vita quotidiana in antico e nella contemporaneità.