Fratture e complessità. Elena Mazzi a Roma

Ex Elettrofonica, Roma – fino al 17 marzo 2017. La ricerca di Elena Mazzi raggiunge lo spazio espositivo capitolino. Suggerendo una riflessione sul delicato legame fra uomo e natura.

Si chiama Notes of Complexity la prima personale di Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984) presso Ex Elettrofonica. Il lavoro muove dalle ricerche del fisico Bruno Giorgini sul comportamento delle molecole nella dinamica delle fratture. Il video A fragmented world, girato sull’Etna insieme a Sara Tirelli, con i suoni in presa diretta di Giuseppe Cordaro, mostra la vertigine della potenza della natura, fra crateri e protuberanze. All’improvviso un uomo che corre evoca l’umanità di fronte alle asperità e l’accettazione della natura che prescinde dalla volontà umana. Esposte, a terra, anche Fratture, sei lastre di ferro incise a partire dalle crepe laviche del vulcano stesso. Il percorso si chiude svelando gli studi analitici di Elena Mazzi, testimoniati da una serie di lucidi e da diciotto stampe da fotoincisione su carta cotone Pescia con polvere di lava.

Barbara Bologna

Evento correlato
Nome eventoElena Mazzi - Notes on Complexity
Vernissage25/01/2017 ore 18,30
Duratadal 25/01/2017 al 17/03/2017
AutoreElena Mazzi
Generipersonale, arte contemporanea
Spazio espositivoEX ELETTROFONICA
IndirizzoVicolo Di Sant'onofrio 10-11 - Roma - Lazio
CONDIVIDI