La poesia incontra la grande arte classica. A Roma Franco Nero interpreta a Palazzo Altemps i versi di Gabriele Tinti

Dopo il Metropolitan di New York, il Getty Museum di Los Angeles, il British Museum di Londra, arriva nella Capitale il progetto che vede grandi attori interpretare poesie ispirate ai capolavori esposti

Franco Nero legge il pugile di Gabriele Tinti, Museo Nazionale Romano, courtesy Massimo Nicolaci
Franco Nero legge il pugile di Gabriele Tinti, Museo Nazionale Romano, courtesy Massimo Nicolaci

Un progetto che ha già coinvolto musei di rilevanza internazionale come il Metropolitan Museum di New York, il J. Paul Getty Museum di Los Angeles, il British Museum di Londra, la Gliptoteca di Monaco. Ed attori del calibro di Joe Mantegna, Robert Davi, Burt Young. Qual è l’anello di congiunzione? Una serie di componimenti poetici pensati per essere letti di fronte alle opere che li hanno ispirati, parte del progetto Rovine: “Questa serie di poesie ecfrastiche tenta di riattivare l’aura oramai persa dell’opera d’arte, di tutte quelle reliquie di mondi ed eroi – di un’umanità – che non ci sono più”, spiega l’autore. Si tratta dello scrittore e poeta Gabriele Tinti, che ora porta il suo progetto a Roma al Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps, con versi ispirati a capolavori di scultura antica – Antinoo, Ares e Guerriero seduto – esposti nel Museo.

UN LIBRO NEL 2017/18
Ed anche in questa occasione – spunto, la mostra Antinoo. Un ritratto in due parti, organizzata dal Museo di Palazzo Altemps in collaborazione con l’Art Institute of Chicago – la voce sarà quella di un grande attore, quel Franco Nero forte di una carriera piena di collaborazioni con i maggiori registi al mondo, da John Huston a Quentin Tarantino, Rainer Fassbinder, Franco Zeffirelli, Luis Buñuel. Il progetto Rovine verrà raccolto in un libro (Skira) in uscita nel 2017/18.

Domenica 4 Dicembre 2016 – ore 11,30
Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps
Piazza di Sant’Apollinare, 46 – Roma
http://archeoroma.beniculturali.it/

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.