Fondazione CRT sostiene l’arte per 700mila euro. I vincitori del bando in 7 aree del Piemonte

54 iniziative in Piemonte, tra residenze artistiche, laboratori didattici, collezioni sacre, mostre, progetti di archiviazione e di esposizione, hanno vinto l’edizione 2018 del bando Esponente della fondazione bancaria. Eccone una selezione

Forte di Gavi, Nino Ventura

La Fondazione CRT ha reso noti i nomi dei 54 vincitori di Esponente 2018, call tematica dedicata alle attività espositive e al riordino delle collezioni dei musei piemontesi volti ad una maggior fruibilità da parte del pubblico, in particolare dei giovani,  e a sostenere l’organizzazione di iniziative indirizzate ad un ampio pubblico che siano di stimolo e arricchimento culturale per la popolazione, quali mostre sul patrimonio storico-culturale e attività nel campo delle arti visive. Un bando che, dal 2005 a oggi ha finanziato oltre 850 iniziative, per un investimento complessivo di circa 11,7 milioni di euro. “Il nostro patrimonio artistico e culturale è un bene prezioso capace di creare occupazione e rendere più attrattivo e competitivo il territorio nel suo complesso”, afferma il Segretario Generale della Fondazione CRT e Presidente dell’European Foundation Centre Massimo Lapucci. “Per questo è necessario, soprattutto nell’anno europeo dedicato al ‘Cultural Heritage’, sostenere e valorizzare le nostre risorse, creando connessione tra giovani e professionisti e mantenendo in vita un patrimonio fondamentale in grado di raccontare la nostra storia nel futuro”. Così 54 iniziative in Piemonte, tra residenze artistiche, laboratori didattici e workshop, collezioni sacre, mostre, progetti di archiviazione e di esposizione, riceveranno contributi fino a 25mila euro ciascuno per un investimento complessivo di oltre 700 mila euro. Eccone una selezione…

-Claudia Giraud

1. I PROGETTI VINCITORI NEL TORINESE

PAV Parco d’Arte Vivente, Torino

Nel Torinese hanno ottenuto il sostegno della Fondazione CRT 27 manifestazioni. Tra queste, partendo dal capoluogo piemontese, CRIPTA747, programma cittadino di studi in condivisione dedicato ad artisti, curatori e ricercatori, nazionali e internazionali; The Sharing, piattaforma cross-disciplinare per la promozione di arte e cultura contemporanea nell’epoca digitale; i progetti Antropocene dell’Associazione Culturale Parco Arte Vivente e Verso un’economia circolare del Museo A Come Ambiente; e ancora Fo.to-Fotografi a Torino, la kermesse dedicata alla fotografia che anima Torino attraverso un centinaio di esposizioni disseminate dal centro alla periferia. A Vigone ha ricevuto il contributo il progetto Panchine d’Artista, che ogni anno vede una personalità di fama mondiale realizzare un’opera e creare un parco scultoreo a ingresso libero, un vero e proprio “museo a cielo aperto”; a Settimo Torinese ha vinto Ecomuseo 3.0, che quest’anno fa l’upgrade con i nuovi “percorsi di memoria” e l’App di supporto alla visita.

2. I PROGETTI VINCITORI NEL CUNEESE

Start mna.Saluzzo

Nel Cuneese tra le 11 le manifestazioni finanziate con il bando Esponente figurano Il Filatoio: una fabbrica magnifica negli spazi di Caraglio recuperati anche grazie alla Fondazione CRT; ZOOART, un processo di ricerca, confronto e costruzione partecipata per le periferie realizzato dall’Associazione ART.UR con il Politecnico di Torino. E ancora: i progetti Esperienze Leonardesche a Fossano e Start/Storia Arte a Saluzzo, che trasforma per 30 giorni uno dei borghi più belli d’Italia in un museo diffuso per 10.000 visitatori.

3. I PROGETTI VINCITORI NELL’ALESSANDRINO

Forte di Gavi, Nino Ventura

Nell’Alessandrino, tra le 6 manifestazioni sostenute dalla Fondazione CRT compaiono la mostra antologica Lucio Fontana. La terza dimensione ad Acqui Terme e il progetto Il Forte di Gavi, l’Oltregiogo e Nino Ventura: dialogo ad occhi chiusi,con la mostra diffusa dello scultore siciliano, ma piemontese d’adozione.

4. I PROGETTI VINCITORI NEL NOVARESE

Lago Maggiore di notte, photo Schwarzer Kater

Nel Novarese beneficiano dei contributi la mostra Ottocento in collezione, da Macchiaioli a Segantini al Castello Visconteo Sforzesco e il Light Festival Lago Maggiore di Lesa, la rassegna giunta alla XXIV edizione che riunisce i vincitori dei più importanti concorsi musicali internazionali nei più suggestivi luoghi d’arte del lago Maggiore, sia sulla sponda lombarda sia sulla sponda piemontese. Il tutto per un totale di 16 concerti di musica classica in programma da venerdì 27 luglio a sabato 25 agosto 2018.

5. I PROGETTI VINCITORI NEL VERCELLESE

Theodore Strawinsky, Theodore che lavora a Les zinnias

Nel Vercellese è stato selezionato il progetto Cantieri di luce dell’Arcidiocesi di Vercelli, mentre nel Verbano Cusio Ossola l’evento Théodore Strawinsky a Domodossola ha il pregio di riportare in Italia, a più di 40 anni dall’ultima esposizione nel Belpaese, il pittore Theodore Strawinsky, figlio del celebre compositore Igor.

6. I PROGETTI VINCITORI NELL’ASTIGIANO

Samsung csc

Il territorio dell’Astigiano è destinatario di 3 contributi, tra cui quello per l’iniziativa Kunstformen der Natur dell’Acquario preistorico di Asti.

7. I PROGETTI VINCITORI NEL BIELLESE

Palazzo La Marmora, Biella

Tre beneficiari anche nel Biellese, tra cui, in particolare,l’associazione Centro studi generazioni e luoghi– con sede a Palazzo La Marmora, inserito nel borgo del Piazzo, quartiere medievale di Biella – per il contributo a Sebastiano Ferrero e i suoi figli. Biella e il biellese nel Rinascimentoe il Comune di Biella per l’iniziativa Arte, industria e collezionismo. Biella 1930-1960.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).