GIORGIO BARBERIO CORSETTI

GIORGIO BARBERIO CORSETTI GOSPODIN PRIMA ASSOLUTA | TEATRO 12 – 16 novembre Teatro Eliseo, Roma «È eroicamente testardo, sperimenta il mondo con il suo poetico e tragico rifiuto dell’unico elemento che fa girare il mondo, il denaro». Così Giorgio Barberio Corsetti descrive il protagonista, interpretato da Claudio Santamaria, della sua nuova regia teatrale “Gospodin” di […]

GIORGIO BARBERIO CORSETTI
GOSPODIN
PRIMA ASSOLUTA | TEATRO
12 – 16 novembre
Teatro Eliseo, Roma

«È eroicamente testardo, sperimenta il mondo con il suo poetico e tragico rifiuto dell’unico elemento che fa girare il mondo, il denaro». Così Giorgio Barberio Corsetti descrive il protagonista, interpretato da Claudio Santamaria, della sua nuova regia teatrale “Gospodin” di Philipp Löhle.
Artista associato del teatro Maksim Gor’kij di Berlino, Löhle è un giovane autore che si è distinto per i suoi testi dal carattere acido e surreale, ma di grande efficacia drammatica. A rivelarlo in Germania prima e in Francia poi proprio “Genannt Gospodin” (“Detto Gospodin”), quella che potremmo definire una tragicommedia del rifiuto. Una parabola spietata sull’umanità, alternativa e integrata, che trova nella sensibilità di Barberio Corsetti un regista che ha saputo spaziare dai classici al mito, al cabaret, all’opera lirica, facendo interagire i linguaggi del corpo e della tecnologia –in questo caso graphic animation, video mapping e chroma key– con suggestione, delicatezza, ironia.

 

http://romaeuropa.net/news/giorgio-barberio-corsetti-gospodin/

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.