AFROPOLITAN / BALOJI

AFROPOLITAN BALOJI MUSICA 30  ottobre La Pelanda – Ex Mattatoio – Testaccio, Roma Storie di partenze e ritorni, giovani metropolitani nati in Africa e cresciuti nel mondo, paesaggi sonori che si incontrano, scontrano, si riconciliano per plasmare un altro luogo dell’ascolto: quello di un nuovo rinascimento africano che, pur non rinnegando le sue radici, si […]

AFROPOLITAN
BALOJI
MUSICA
30  ottobre
La Pelanda – Ex Mattatoio – Testaccio, Roma

Storie di partenze e ritorni, giovani metropolitani nati in Africa e cresciuti nel mondo, paesaggi sonori che si incontrano, scontrano, si riconciliano per plasmare un altro luogo dell’ascolto: quello di un nuovo rinascimento africano che, pur non rinnegando le sue radici, si proietta verso il futuro e fa della naturale commistione e ibridazione culturale la propria bandiera. Ad aprire Afropolitan, la rassegna musicale realizzata da Romaeuropa in colaborazione con Afrodisia, è Baloji, artista belga/congolese nato a Lubumbashi nel 1978 e trasferitosi nella Vallonia, con il padre, all’età di 4 anni. Una storia frammentata da incontri e dalla ricerca della propria identità: “Laggiù non mi sento particolarmente congolese e qui non mi sento particolarmente belga” aveva affermato Baloji il cui nome in lingua swahili significa “stregone”.

 

http://romaeuropa.net/news/baloji-afropolitan/

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.