JAN FABRE / TROUBLEYN

JAN FABRE / TROUBLEYN, THIS IS THEATRE LIKE IT WAS TO BE EXPECTED AND FORESEEN – Teatro Eliseo, Roma, 20 ottobre 2013 Fece un gran baccano “This is theatre like it was to be expected and foreseen” quando nel 1982 apparve sulle scene: dal vocio delle proteste emerse l’allora ventiquattrenne Jan Fabre. Per una durata […]

JAN FABRE / TROUBLEYN, THIS IS THEATRE LIKE IT WAS TO BE EXPECTED AND FORESEEN – Teatro Eliseo,
Roma, 20 ottobre 2013

Fece un gran baccano “This is theatre like it was to be expected and foreseen” quando nel 1982 apparve sulle scene: dal vocio delle proteste emerse l’allora ventiquattrenne Jan Fabre. Per una durata di otto ore -ma il pubblico può entrare e uscire a piacimento- gli interpreti sudano, si fanno male, solidificano stereotipi alla maniera di Duchamp, gioiscono e vivono quello che a tutti gli effetti supera la finzione della “messa in scena” e diventa una “performance”. Un modo di fare teatro che al suo apparire rivoluzionò molte delle idee sulla drammaturgia, e in cui è centrale il ruolo della scenografia-installazione, ispirata in particolare all’arte povera di Kounellis e Schnabel, ma soprattutto ai lavori del giovane Fabre.

https://www.mioticket.it/romaeuropa/show_events_list.asp

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.