Palladium 2012 – Le mostre

MOSTRE FOYER PALLADIUM A CURA DI NUfactory 24 ottobre – 3 Dicembre The stars are burning bright – Mostra personale di Roberto Amoroso + Norbu Design Ora che il web è diventato il principale crocevia dell’informazione e la vita online parte integrante di ciò che siamo, i governi cominciano a cercare di incrementare il loro […]

MOSTRE FOYER PALLADIUM A CURA DI NUfactory

24 ottobre – 3 Dicembre
The stars are burning bright – Mostra personale di Roberto Amoroso + Norbu Design

Ora che il web è diventato il principale crocevia dell’informazione e la vita online parte integrante di ciò che siamo, i governi cominciano a cercare di incrementare il loro controllo sulla rete. Roberto Amoroso in The stars are burning ,ci parla proprio di questo. L’artista prosegue la sua ricerca sul potere della comunicazione fornita da internet mettendone in discussione il potere e la democrazia. Un potente murales, accompagnato da un progetto sonoro a cura di Dario Amoroso, ipotizza contaminazioni dell’uomo con altri animali, interazioni di individui anomali con situazioni consuete, o vice versa. il titolo del lavoro sottolinea poeticamente il movimento che sta per l’appunto bruciando come passione nei moti insurrezionali nel mondo, attraverso i social network e tutte le forme di comunicazione che il governo non può oscurare. 
Vecchia abitudine, quella di legare i tormenti politici al controllo sulla stampa. Vecchia ma ancora attuale, e pericolosa

 

7 dicembre – 14 gennaio 2011
La commedia di Arturo” di Studio Arturo a cura di Antonella di Lullo

Lo studio Arturo vi invita a teatro e presenta il suo ultimo lavoro dedicato al mondo del teatro e ai suoi attori. L’esposizione La commedia di Arturo, pensata per il teatro Palladium, è ispirata da una ricerca sulla tradizione teatrale della maschera, riletta alla luce della nostra contemporaneità. Venticinque opere, realizzate con la tecnica dell’incisione, animeranno lo spazio espositivo del foyer. Una riflessione sulle infinite identità che la maschera può offrire. Come da copione i personaggi, simboli della Commedia dell’arte, interpreteranno caratteri e tipi: situazioni, intrighi e storie di oggi sono portate fuori dal palcoscenico in una proposta di dialogo aperta alla contemporaneità. Le maschere saranno l’occasione per rivelare i mille volti celati dietro la creatività di Arturo.

 

16 gennaio – 18 febbraio
Social Tension – Mostra personale di Giorgio Bartocci  a cura di Annalisa Filonzi

Il primo appuntamento del 2012 di Oversize è dedicato a Giorgio Bartocci, versatile artista visivo che spazia dalla Urban art all’arte grafica. In Oversize n° 8, Bartocci presenta Social Tension, una mostra che introduce il suo ultimo lavoro pensato per il Teatro Palladium. Un intervento site specific, articolato nel foyer, che mira a produrre un corto circuito percettivo; l’intera installazione è composta dalle sfumature nei toni del grigio, con la predominante del nero, in contrasto con i colori fluorescenti.
Attraverso un linguaggio pittorico molto grafico e sintetico, concentrato esclusivamente sul soggetto umano e sul colore, i personaggi creati da Giorgio Bartocci rappresentano alcuni momenti vissuti da simpatici terrestri che fluttuano nell’irrazionalità di una vita priva di oggetti e affetti. Un paesaggio inquieto che rappresenta una relazione ironica tra realtà e fantasia horror. L’alta tensione che esprimono questi soggetti viene spezzata dai loro sorrisi evidenziati dai colori accesi, una felicità fuori luogo, artificiale e saccente. Gli inserti tridimensionali che emergono dalla parete sospendono la classica staticità delle opere murali e sviluppano un movimento e un ritmo visivo, caratteristica principale di questa installazione. A completare il percorso espositivo l’artista realizzerà anche un’opera site specific di Urban art nel quartiere Garbatella, a pochi passi dal Palladium.

 

20 febbraio – 24 marzo
Mostra personale di Mauro Gottardo a cura di Alfredo Accatino

Mauro Gottardo è nato a Bardonecchia nel 1965 e attualmente  vive a Torino. Strumento prediletto la penna a sfera. Nelle sue mani la biro si fa  matita, pennelo, pennarello, nelle sue opere crea “contraffazioni”  di chine, serigrafie e incisioni. Mauro Gottardo crea un arte che  spazia da polittici di diversi metri di lunghezza in perfetto stile di  stampa, a mosaici/collage cartacei fittissimi di immagini ricavate  dalle riviste. Si tratta della riscoperta dell’arte applicata una nuova  visione della forma espressiva di decorazione.   Nel 1995 partecipa alla mostra collettiva Help me to paint alla  galleria Posada del Corregidor a Santiago del Cile, diverse le mostre personali: Rotoli 1997- 2002, presso lo studio Alice Van Dam  di Torino nel 2003 e Skeptik sindrome presso NSK Art Institute a  Lubiana nel 2004, fino ad arrivare, nel luglio del 2007, ad una  doppia personale con Luciano Lattanzi al MIAAO (Museo  Internazionale delle Arte Applicate).
26 marzo – 28 aprile
Mostra collettiva-  10 ragazze per Freud a cura di Lori Adragna

Padre della psicanalisi che ha ispirato i movimenti femministi o “reazionario  misogino e fallocrate” come lo definisce il filosofo Michel Onfray? Dieci  artiste di indubbio talento e acuta sensibilità hanno qualcosa da dire a quel  Sigmund Freud che secondo tanta letteratura non fu mai in grado di  comprendere a fondo le donne, tanto da definirle “il continente oscuro”.  Usando l’arte come espressione creativa più recondite dell’Io e con una  buona dose di ironia le 10 artiste mettono a nudo pulsioni tendenze, desideri, sogni scaturiti dalla coscienza e occultati nell’inconscio. Attraverso una serie  di opere eterogenee (si va dalla pittura all’installazione per passare  attraverso il video e la fotografia) provano a rispondere alla celebre  domanda di Freud: “cosa vogliono le donne?”.

Artiste coinvolte:
– Arianna Carossa     – Maria Carmela Milano     – Laura Cionci    – Luana Perilli  – Francesca Fini    – Moira Ricci  – Jessica Iapino    – Chiara Scarfò  – Silvia Giambrone   – Fernanda Veron

 

30 aprile – 28 maggio
Mostra personale – Valeria Crociata a cura di Antonella Di Lullo

Valeria Crociata (1978) illustratrice e graphic designer al suo attivo  ha diverse pubblicazioni con magazine italiani ed internazionali tra i  principali Drome, Kult Magazine, GQ, Spaghetti Grafica.  Nel 2009 la serie di illustrazioni realizzate per il Brancaleone di Roma  viene pubblicata sul catalogo di Design is Kinky, raccolta dei  migliori illustratori dell’anno.  Nello stesso anno espone i suoi lavori di designer alla Triennale di Milano, in occasione dell’inaugurazione del padiglione dedicato al design. Attualmente collabora con l’etichetta discografica  francese Supplement Facts Record, con la quale realizza le  illustrazioni per le cover dei loro vinili.  Tra i progetti espositivi recenti: Creepy Grace (Ravaltres, BCN 2008),  Windows (Rialto S.Ambrogio, Roma 2008), Apartment  (Appartamento privato, Roma 2009), Sutures (Brancaleone, Roma  2009) Tarot (Mondo Bizzarro Gallery, 2010)