Le prime immagini di Loro, il film del premio Oscar Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi

Dopo Giulio Andreotti, il Premio Oscar Paolo Sorrentino torna a raccontare un volto “di stato”, continuando la sua collaborazione con Toni Servillo. In attesa di sapere la data di uscita e la possibile partecipazione al Festival di Cannes, il teaser del film…

Loro, Paolo Sorrentino

Arrivano finalmente le prime immagini di Loro, il nuovo film diretto da Paolo Sorrentino e interpretato da Toni Servillo. Loro è una coproduzione italo-francese così suddivisa: Indigo Film per l’Italia, Pathé e France 2 Cinéma per la Francia. È uno dei titoli italiani più attesi dell’anno e in tanti sperano di vedere il film al prossimo Festival di Cannes (8 – 19 maggio 2018). Proprio sulla Croisette Sorrentino ha presentato qualche anno fa La grande bellezza prima di “volare” dritto verso gli Oscar. Su Loro si sa veramente poco e nulla è davvero ufficiale, ma da qualche “rumor” sembrerebbe che il film avrà una durata addirittura di circa 4 ore.

BERLUSCONI E L’ITALIA

Le riprese del film sono iniziate nell’estate del 2017. A occuparsi della sceneggiatura sono stati lo stesso Paolo Sorrentino e Umberto Contarello, quest’ultimo già sceneggiatore di La grande bellezza e di This Must Be the Place. Loro è un film incentrato sulla figura di Silvio Berlusconi e sulla sua “corte”. Sorrentino rinnova il cast artistico: infatti a vestire i panni del “presidente” è Toni Servillo che in molti ricorderanno quando ne Il divo vestiva quelli di un altro Presidente del Consiglio italiano, ovvero Giulio Andreotti, con una pellicola che in un certo senso rappresenta la consacrazione di Sorrentino al grande pubblico. Nel corso di questi mesi né dal cast – composto anche da Riccardo Scamarcio, Chiara Iezzi, Fabrizio Bentivoglio, Elena Sofia Ricci, Roberto Herlitzka, Ricky Memphis, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Alessia Fabiani – né dal regista è trapelata alcuna indiscrezione. Solo una dichiarazione che è circolata sulle pagine online di vari giornali tematici: “Perché un film su Berlusconi? Perché sono italiano e voglio fare film sugli italiani. Berlusconi è un archetipo dell’italianità e attraverso lui puoi raccontare gli italiani”. In Italia il film Loro sarà distribuito da Universal Pictures International Italy per Focus Features, mentre Pathé curerà le vendite internazionali.

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

SILVIO O BERLUSCONI?

Nelle prime immagini del film dedicato all’uomo che negli ultimi trent’anni ha tenuto le redini del nostro Paese si intravedono party scatenati a bordo piscina, cene finto-istituzionali e persino il barboncino Dudù. “Ma te che cosa ti aspettavi, di poter essere l’uomo più ricco del paese, fare il premier e che anche tutti ti amassero alla follia?”, gli chiede una voce con accento del nord. E l’ex presidente risponde: “Sì, io mi aspettavo proprio questo”. Cosa ne dirà il vero Berlusconi? Sarà lui a vederlo per primo? Potremmo tracciare un piccolo profilo del protagonista di Sorrentino: un imprenditore arguto e fortunato, un uomo che gode di una grande fortuna e impero economico, un politico affabulatore e con grande consenso popolare – almeno in passato-. Berlusconi è tante cose. Cosa vedremo in Loro? La sua massima potenza o il suo possibile declino?

Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.