Storie vere e grandi ritorni. Svelati al Ciné di Riccione i film in sala nei prossimi mesi

Il mercato cinematografico si presenta e lo fa a Riccione durante le Giornate estive di Cinema. Distributori, produttori ed esercenti si incontrano, non tanto per discutere, quanto per conoscere l’offerta cinematografica dei prossimi mesi.

Ammore e Malavita, il nuovo film dei Manetti Bros
Ammore e Malavita, il nuovo film dei Manetti Bros

Visioni e presentazioni. Trailer e indicazioni. Date e titoli. Come di consueto a Riccione, a Ciné – Giornate di Cinema sono state rivelate le scelte e direzioni cinematografiche dei mesi autunnali e invernali del 2017, i film che major e distribuzioni indipendenti propongono agli esercenti e al grande pubblico. Sarà una stagione varia, caratterizzata da grandi attese e insaziabili ritorni. Non solo per i grandi brand ma anche per il cinema italiano, che diventa sempre più competitivo. Anche grazie al consolidarsi della Vision Distribution guidata da Nicola Maccanico, una grande distribuzione che si pone al polo opposto di Rai Cinema e 01 Distribution riunendo grandi produzioni, come Wildside e Sky, e che a Riccione ha svelato il suo logo, “VD” dalla grafica da supereroe.

LA DISTRIBUZIONE IL TEMA CRUCIALE

Maccanico ha rivelato anche le parole d’ordine della distribuzione: sfida, opportunità e contaminazione. Una sfida che inizia con quattro film, primo tra tutti l’opera seconda di Alessandro Gassmann.
01 Distribution intanto non teme e prosegue il suo cammino con grandi titoli. Tra questi diverse segnalazioni: Ella & John (The Leisure Seeke) primo film internazionale diretto da Paolo Virzì, con Helen Mirren e Donald Sutherland, e che speriamo di vedere alla prossima Mostra del Cinema di Venezia; direttamente dal 70esimo Festival di Cannes invece vedremo Da una storia vera di Roman Polanski con Eva Green e Emmanuelle Seigner e La stanza delle meraviglie di Todd Haynes con Oakes Fegley, Julianne Moore, Michelle Williams, Millicent Simmonds; tra gli italiani Dogman di Matteo Garrone, Ammore e malavita dei Manetti Bros., Soldado di Stefano Sollima con Catherine Keener, Josh Brolin, Benicio Del Toro, Matthew Modine, Una questione privata dei Fratelli Taviani con Luca Marinelli e Ride l’opera prima da regista dell’attore Valerio Mastandrea.

IL DOCUMENTARIO SU FRANCA SOZZANI

Per i prossimi mesi si auspica a una stagione di grandi storie. Storie vere e di finzione. Storie dal sapore goliardico, malinconico, dall’amaro in bocca e ribelli. È il caso di La signora dello zoo di Varsavia di Niki Caro con Jessica Chastain e di Franca: chaos and creation di Francesco Carrozzini, doc su Franca Sozzani in sala con M2 Pictures. Da un lato una storia letteraria e dall’altra una storia reale, di una persona che ci ha lasciato, segnando per sempre la storia del giornalismo e della moda. “Tutti i nostri film di questa seconda parte del 2017 sono storie vere. Storie vere emozionanti”, afferma Giusy Santoro, direttore marketing M2 Pictures. “Stiamo cercando dei partner istituzionali, che non siano semplicemente dei co-marketing selezionati per affinità, ma partner che ci aiutino a raccontare meglio queste storie, in modo più diretto, avendo così una cura sartoriale nel promuovere i nostri titoli”. Di storie prive di tabù si occupa anche I Wonder Pictures che come sempre porta in sala grandi “sfide” cinematografiche.

NOVITÀ DAL MEDIO ORIENTE

Nei prossimi mesi al cinema con Nothingwood Party di Sonia Kronlud, il doc su Salim Shaheen che con oltre 110 film all’attivo è la star del cinema (non cinema) afghano; Due sotto il burqa di Sou Abadi con Felix Moati e Camélia Jordana, una storia di culture e religioni, di equivoci e di passioni; Manifesto di Julian Rosefeldt con Cate Blanchett, presentato con successo allo scorso Sundance e grande inno all’arte e alla pubblicità. E di arte si occupa anche Adler che porta al cinema, finalmente, Loving Vincent di Dorota Kobiela e Hugh Welchman (già atteso lo scorso anno). La storia della vita di van Gogh attraverso i suoi quadri. Un potente e suggestivo racconto realizzato con oltre 60.000 tele dipinte a mano per un viaggio nell’arte e nel mistero della scomparsa di uno dei più importanti pittori di sempre.

I RITORNI

E poi ci sono i casi letterari e i grandi, grandissimi, ritorni. Eagle Pictures scommette infatti su Saw: Legacy, ovvero il ritorno – VIII capitolo – del temibile serial killer interpretato da Tobin Bell. Regia di Peter Spiering e Michael Spiering. “Quello che ci piace fare e che ci diverte è puntare su diversi generi” dice Roberto Proia, Head Theatrical Distribution Management di Eagle Pictures. “Il nostro obiettivo è intrattenere. Che poi il pubblico lo si faccia piangere molto o ridere e spaventare molto, vuol dire che l’obiettivo è stato raggiunto”. E per un ritorno horror ci sono anche due thriller. Medusa punta sull’opera prima diretta dallo scrittore di successo Donato Carrisi, La ragazza nella nebbia, tratta dal suo omonimo giallo. Un film che incuriosisce in molti, e per la regia e per il cast: Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon. Mentre 20th Century Fox lascia tutti con il fiato sospeso per l’uscita di Assassinio sull’Orient Express diretto da Kenneth Branagh e basato sul celebre romanzo del 1934 di Agatha Christie. Un film che al solo passaggio del trailer in sala ha destato un applauso senza precedenti da parte della platea di esercenti, e non solo, e che senza alcun dubbio è e sarà la pietra miliare delle uscite cinematografiche dei prossimi mesi.

Margherita Bordino

CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.