Wim Wenders vs David Byrne: i loro consigli rivolti ai giovani

Due artisti a confronto per un consiglio flash ai giovani artisti. Dopo tre donne, vediamo quali sono i suggerimenti su cui si orientano il cantante dei Talking Heads e il regista de Il cielo sopra Berlino

Print pagePDF pageEmail page

Non sono certo tipi logorroici i due artisti che abbiamo scelto per questo confronto. Poche parole e concetto unico, ma molto chiaro, per David Byrne – scozzese naturalizzato americano – e Wim Wenders, tedesco di Düsseldorf.
Il cantante New Wave, lead singer e chitarrista dei Talking Heads, si concentra sul concetto di libertà creativa sostenendo che per non essere obbligati al loop produttivo, non si deve diventare schiavi del denaro. Il successo economico si traduce nel rischio di doversi ripetere a vita: nessuna casa discografica rischierà sul cambiamento. Per mantenere la propria capacità decisionale, dunque, è bene avere dei guadagni alternativi alla propria carriera musicale.

Wim Wenders, invece, filmmaker, sceneggiatore e fotografo, è tutto concentrato sull’unicità e sull’eccellenza. Secondo lui non conta quale sia la vocazione di un individuo, l’importante è fare al meglio ciò che si sceglie e avere la consapevolezza di essere insuperabili in quel campo, disciplina, soggetto. Chi sa fare al meglio qualcosa è insostituibile e quindi necessario.

– Federica Polidoro

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Angelov

    Ogni nostra teoria riflette il contesto culturale in cui si è immersi: dallo scozzese Byrne, il consiglio per una gestione parsimoniosa del proprio talento; per il titanico Wenders, il suggerimento di essere sempre “uber alles” nei propri modi espressivi.

  • Bravo Win un fotografo, un regista sei un artista