Sarah Lucas riapre l’Albergo Diurno di Milano. Fondazione Trussardi e Miart insieme per un progetto site-specific nei giorni della fiera

Print pagePDF pageEmail page

L’Albergo Diurno di Milano

L’Albergo Diurno di Milano

A qualche metro dalla superficie di Piazza Oberdan e i tunnel metropolitani di Porta Venezia, l’Albergo Diurno di Milano fu edificato tra il 1923 e il 1925 e ufficialmente inaugurato il 18 gennaio 1926. Oltre ai bagni pubblici e ai servizi per la cura del corpo (barbiere, parrucchiere, manicure, pedicure), l’Albergo comprendeva anche casellario postale, ufficio cambio, telefono, deposito bagagli e valori, agenzia di viaggio, sportello bancario, servizio di dattilografia, lavanderia e stireria per abiti, vendita di abbigliamento e noleggio di oggetti per uso personale. Ora, in occasione della XXI edizione di Miart, per la prima volta in assoluto nei suoi novant’anni di storia lo spazio, progettato dall’architetto Piero Portaluppi, ospiterà un progetto site-specific di arte contemporanea. Un intervento installativo e performativo di Sarah Lucas, dal titolo Innamemorabiliamumbum, studiato appositamente per gli spazi integri, e ancora in via di riqualificazione chiusi al pubblico dal 2006 e recentemente riaperti grazie all’impegno della Delegazione FAI di Milano.

TRE GIORNI DI EVENTI ESPOSITIVI, PERFORMANCE E HAPPENING LIVE
Come omaggio agli spazi, la Fondazione Nicola Trussardi e Miart, in collaborazione con il FAI e il Comune di Milano, ha invitato l’artista inglese a lavorare all’interno di questo tempio dedicato alla bellezza e alla cura del sé, attraverso sculture, installazioni, interventi sonori e performativi; che daranno vita a una tre giorni di eventi espositivi, performance e happening live che avranno come tema principale il corpo, la sua rappresentazione, le sue storie e gli stereotipi di cui ancora si nutre la nostra società. Con Sarah Lucas, la Fondazione Nicola Trussardi e Miart proseguono la collaborazione iniziata nel 2013 con il progetto speciale Liberi tutti e nel 2014 con Cine Dreams (il festival dell’arte che ha portato al Civico Planetario Ulrico Hoepli installazioni, proiezioni multimediali, interventi sonori e video pensati appositamente per il planetario) che in sole tre serate ha ospitato oltre 4mila persone.

Ginevra Bria

Sarah Lucas – Innamemorabiliamumbum
a cura di Massimiliano Gioni e Vincenzo de Bellis
8, 9 e 10 aprile 2016
Albergo Diurno Venezia
Piazza Oberdan – Milano
www.fondazionenicolatrussardi.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Stefano

    L’iniziativa Trussardi è un perfetto esempio di come una città quale Milano serba angoli meravigliosamente dimenticati (purtroppo) peccato che usano sempre artisti stranieri per promuoverli, il solito bisogno di negare la tanto usata tradizione artistica italiana… sight sight