Lo Strillone: la cultura traina il turismo italiano su Libero. E poi Eike Schmidt dagli Uffizi a Mauthausen, Massimo Bray non correrà a Roma

Print pagePDF pageEmail page

Eike Schmidt

Eike Schmidt

La cultura traina il turismo italiano. Libero riprende i risultati di uno studio di Confcommercio: “città e località d’arte rimangono in cima alle preferenze degli italiani nella scelta della destinazione dei prossimi tre mesi. Lo rivela l’osservatorio Confturismo-Confcornrnercio e Istituto Piepoli, secondo cui quattro italiani su cinque dichiarano che l’aspetto culturale (ma per tre italiani su dieci la parola ‘cultura’ è legata anche al cibo e alle tradizioni gastronomiche) influenza la scelta della destinazione di viaggio. Così la meta preferita risulta la Toscana, per effetto del turismo culturale”.

Dagli Uffizi a Mauthausen contro gli orrori di ieri e di oggi”. Il Corriere della Sera intervista il direttore della Galleria degli Uffizi di Firenze, Eike Schmidt, pronto a partire per il campo di sterminio per ricordare le vittime del nazismo e la miopia dell’Europa sui profughi. “Martedì prossimo 15 marzo si inaugura la mostra sui legami tra i Medici e gli Asburgo. Un pezzo importante di storia, ricostruita con opere arrivate anche dagli Uffizi”. Massimo Bray non correrà a Roma: non voglio essere divisivo. Il Messaggero aggiorna sulle ultime novità per la corsa a sindaco della Capitale: “alla fine l’ex ministro della Cultura del governo Letta rimarrà alla Treccani, dove è direttore generale. Negli ultimi giorni ha ascoltato gli appelli notturni dei renziani che lo sconsigliavano a scendere in campo (‘Rischiamo un’altra Liguria’), ma anche le telefonate di D’Alema”.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community