Il tormentane degli smartphonisti distratti. In Inghilterra una scultura deve essere spostata a causa delle troppe zuccate: e l’artista s’incazza

Print pagePDF pageEmail page

The Kiss, la scultura dell'artista Sophie Ryder

The Kiss, la scultura dell’artista Sophie Ryder

Ormai potrebbe diventare uno dei tormentoni dell’anno: attenzione, smartphonisti distratti. Giorni fa vi raccontavamo di due artisti svedesi che si sono inventati un apposito cartello stradale, che avverte del possibile transito di pedoni impegnati dal proprio cellulare. Ora dall’Inghilterra arriva una notizia che in qualche modo si inserisce in questo filone: non è chiaro se si sia trattato anche di un’operazione pubblicitaria, fatto sta che, a furia di bernoccoli, una grande scultura (The Kiss) dell’artista Sophie Ryder è stata rimossa dalla posizione dove era inizialmente destinata. Ovvero il percorso all’aperto che conduce alla cattedrale di Salisbury, nel Wiltshire. I responsabili del Salisbury Museum, dopo ricorrenti incidenti involontari dei visitatori distratti dagli smartphone hanno, infatti, deciso di riposizionare la statua dove non potesse più creare tanti danni.
Realizzato in filo di acciaio zincato, Il bacio ha infatti un’apertura sotto le due mani attraverso cui i pedoni possono camminare… Peccato che in molti non prendevano bene le distanze, spesso troppo impegnati coi loro telefoni. La scultrice, famosa per i suoi giganti mitici, mezzi uomini mezzi creature fantastiche, si è indispettita per quanto accaduto e sui social ha sentenziato: “Si dovrebbe prestare attenzione alle opere d’arte, invece di messaggiare in continuazione. Chi prende capocciate se le merita, se è con la testa altrove”. La mostra Relationships: An exhibition by Sophie Ryder resterà, comunque, aperta fino al 9 giugno.

Federica Polidoro

http://www.salisburymuseum.org.uk/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community