Fiera d’arte o studio visit? Da New York le immagini di Volta 2016, al Pier 90: 100 gallerie con solo show di artisti emergenti

Print pagePDF pageEmail page

Volta 2016, New York (foto Veronica Santi) 35

Il giro per gli ampi corridoi di Volta al Pier 90, proprio di fianco al 92 dell’Armory Show, assomiglia un po’ a farsi una serie di studio visit a tanti singoli artisti. Questo è il concept scelto dal direttore artistico Amanda Coulson al suo debutto a New York nel 2008: tanti solo show di artisti emergenti, un ambiente abbastanza distante da quello di una fiera tradizionale. La novità di quest’anno è la sezione curata dall’artista Derrick Adams col titolo Something I Can Feel, e lo schermo di 9 metri in cui saranno proiettati, tra gli altri, i lavori di Sonny Sanjay Vadgama e Diana Nerwen. Le gallerie presenti, tra profit e non profit, sono un centinaio, nessuna italiana: noi un occhio l’abbiamo comunque buttato con la nostra art-porter Veronica Santi, ecco le immagini…

http://ny.voltashow.com/

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community