Sarà a Cipro la Capitale Europea della Cultura 2017. Parte il bando per una residenza per creare opere in spazi aperti nell’antica città di Pafos

Print pagePDF pageEmail page

Un sito archeologico di Pafos, a Cipro

Un sito archeologico di Pafos, a Cipro

Pafos, antica città di Cipro, nota per i suoi resti archeologici inseriti nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco, sarà Capitale Europea della Cultura per il 2017. E per presentarsi al meglio a questo importante appuntamento ha pubblicato un bando per una residenza denominata arTwins in spazi aperti, destinata ad artisti visivi e creativi – architetti, designer, scultori e videoartisti – con l’obiettivo di trovare modi comuni di espressione per creare opere d’arte in spazi aperti.
Saranno dieci gli artisti selezionati – due da Cipro e otto dall’estero – che formeranno cinque coppie per approfondire metodologie di collegamento e di scambio. I dieci artisti inizieranno a lavorare dai loro rispettivi paesi, e concluderanno il loro progetto con una residenza di due settimane a Pafos nell’agosto 2017, anno della Capitale Europea della Cultura. Ogni partecipante riceverà 1000 euro a titolo di rimborso durante il periodo di preparazione e di produzione delle opere, con l’aggiunta del supporto tecnico e l’assistenza curatoriale durante la mostra che verrà fatta a fine residenza. Inoltre, a tutti i partecipanti verrà offerto un alloggio a mezza pensione. La scadenza per iscriversi è fissata al 30 aprile 2016.

http://www.pafos2017.eu/open-call-artwins-in-open-spaces/?lang=en

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community