Ritrovata in Texas una rara intervista a Frank Lloyd Wright realizzata due anni prima della morte. Che ora fa rivivere l’architetto diventando un filmato di animazione

Print pagePDF pageEmail page

Frank Lloyd Wright

Un video fa rivivere Frank Lloyd Wright in una sua intervista rilasciata negli anni ’50. Siamo, per la precisione nel 1957 e Wright è ospite di Mike Wallace nel programma tv omonimo. L’architetto aveva a quel tempo novant’anni. Originario del Wisconsin fu insieme a Le Corbusier, Mies Van der Rohe e Alvaar Alto uno degli alfieri del movimento moderno per l’Architettura e le sue opere sono oggi famose in tutto il mondo. La intervista che vi menzioniamo è rimasta fino ad oggi in un archivio in Texas. Fino a quando Quoted Studios, una content agency noprofit baded in Brooklyn l’ha scovata e ha deciso di farne un pezzo di “giornalismo di animazione” nel filmato di sei minuti che qui vi mostriamo. Tante le curiosità che emergono dalla chiacchierata che la televisione registrò due anni prima della morte di Frank Lloyd. Tra queste il discorso che compara il Guggenheim della Grande Mela ad una lavatrice, ma anche la sua irriducibile guerra alla architettura della città, in cui gli interessi finanziari la facevano da padrone, fino alla proposta ironica (o forse no con un cv di quasi 1000 edifici?) di ricostruire gli interi Stati Uniti con i suoi progetti. Peccato che non ci abbia potuto nemmeno provare, direte. Ma intanto accontentatevi di sentirlo in video…

Santa Nastro

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community