Polveri e confini. Maria Elisabetta Novello a Roma

Anna Marra Contemporanea, Roma – fino al 20 febbraio 2016. Un complesso di specchi, teche e luci. Riuniti dall’artista vicentina per trasmettere la palpabile bellezza della polvere.

Print pagePDF pageEmail page

Maria Elisabetta Novello, Paesaggi, 2015

Maria Elisabetta Novello, Paesaggi, 2015

La presenza della polvere nell’arte – per non parlare di quella che vi si posa sopra – è antica e ricorrente, a partire dai misterici allevamenti di polvere di Duchamp fino ad arrivare agli esiti più contemporanei, in cui essa diventa un elemento compositivo vero e proprio. Nel caso di Maria Elisabetta Novello (Vicenza, 1974), tale via viene battuta con suggestione e misura, attraverso lo sviluppo di un’opera complessiva che sa infondere una riflessione quieta sullo s-farsi di tempi e spazi in forme coerenti. La mostra in corso tra le sale della galleria capitolina è sicura conferma di simile talento, con una serie di lavori diversi (specchi trattati, teche, proiezioni di luce) che, rifrangendo i sopralluoghi effettuati appositamente dall’artista lungo i confini antichi di Roma, compongono un’immagine unitaria di sofisticata levità.

Luca Arnaudo

Roma // fino al 20 febbraio 2016
Maria Elisabetta Novello – Limen

a cura di Lorenzo Respi
ANNA MARRA
Via Sant’Angelo in Pescheria 32
06 97612389
www.annamarracontemporanea.it
[email protected]

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50822/maria-elisabetta-novello-limen/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community