Dopo, domani. Ludovica Carbotta e Adelita Husni-Bey a Bologna

Palazzo d’Accursio e Parco del Cavaticcio, Bologna – fino al 28 febbraio 2016. La sesta edizione di ON, il progetto dedicato al tessuto cittadino, punta i riflettori su due artiste che guardano al futuro. Mescolando installazioni urbane a momenti di pubblica riflessione.

Print pagePDF pageEmail page

ON, arrivato alla sesta edizione, è un progetto che ogni anno si confronta con il tessuto della città di Bologna, attraverso interventi che ricostruiscono immaginari e mettono in crisi ruoli e significati dell’intervento artistico nello spazio pubblico urbano. A cura di Martina Angelotti e inaugurata durante i giorni di Arte Fiera, l’edizione 2016 ha presentato due lavori, uniti sotto il titolo Dopo, Domani e da una linea curatoriale che apre a riflessioni sul futuro. Ludovica Carbotta (Torino, 1982; vive a Londra) sceglie di continuare la sua ricerca sull’idea di città con un’installazione al Parco del Cavaticcio, affiancata da un’audioguida, a rappresentare, tra reale e immaginario, Monowe, spazio urbano sovrapposto e concepito per essere abitato da una persona soltanto. L’evento pubblico Quattro atti sul lavoro di Adelita Husni-Bey (Milano, 1985; vive a New York), che è possibile rivedere online, ha invece coinvolto, il 30 gennaio scorso, nella Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio, un gruppo di venti persone temporaneamente disoccupate o precarie per riflettere sugli sviluppi del lavoro insieme a quattro relatori. I dati raccolti diventeranno statistiche, da divulgare attraverso pagine sui quotidiani e da consultare sulla piattaforma onpublic.it.

Marco Scotti

Bologna // fino al 28 febbraio 2016
ON 2016 – Ludovica Carbotta / Adelita Husni-Bey
a cura di Martina Angelotti
PALAZZO D’ACCURSIO
Piazza Maggiore 6
PARCO DEL CAVATICCIO
Viale Pietramellara
www.onpublic.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50839/on-2016-ludovica-carbotta-adelita-husni-bey/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community