Evocazioni metafisiche. Pisanelli al PAN di Napoli

PAN, Napoli – fino al 28 febbraio 2016. La Fondazione Mannajuolo e Al Blu di Prussia presentano nella location partenopea “Passage” di Geppy Pisanelli. Un viaggio pittorico che attraversa spazi desolanti e dimensioni esistenziali postumane.

Print pagePDF pageEmail page

Geppy Pisanelli, Passage, 2015

Geppy Pisanelli, Passage, 2015

Il Palazzo delle Arti di Napoli, con la Fondazione Mannajuolo e la galleria Al Blu di Prussia, inaugura il nuovo anno con la personale di Geppy Pisanelli (Aversa, 1971), artista visivo attivo fra Napoli e New York, che fa della pittura uno strumento per rappresentare suggestioni oniriche e narrazioni visive di porzioni interiori di realtà. La mostra s’intitola Passage e, con un corpus di oltre quaranta opere che ripercorrono la carriera dell’artista, costruisce uno scenario esistenzialista che tenta di cogliere l’infinitezza della condizione umana. I paesaggi di Pisanelli risuonano di un’ansia metafisica che dalla visione a primo piano conduce lo spettatore a una totale immersione: frammenti di cieli plumbei, deserti totalizzanti, ponti sospesi sul nulla, orizzonti incorniciati da nuvole colte al tramonto o all’alba, colori dai toni freddi e tracce di un’umanità dispersa e alienata creano un percorso immaginifico che va al di là dell’immediata percezione della realtà.

Francesca Blandino

Napoli // fino al 28 febbraio 2016
Geppy Pisanelli – Passage
a cura di Paola de Ciuceis
PAN
Via dei Mille 60
081 7958605
[email protected]
www.palazzoartinapoli.net

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/51086/geppy-pisanelli-passage/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community