Il ritorno di Pharmacy. Damien Hirst rilancia il celebre concept restaurant nel suo nuovo headquarter londinese della Newport Street Gallery: e si allea con il superchef Mark Hix

Print pagePDF pageEmail page

Pharmacy 2, Londra

Era una “farmacia”, luogo normalmente alquanto ostile perché legato all’idea di malattia: eppure c’era gente pronta a fare carte false per entrarci. Già, perche la Pharmacy di cui parliamo – eravamo, e siamo ancora, a Londra – era uno dei locali più cool della città e non solo, dove si davano appuntamento celebrità di ogni sorta, dell’arte, dello spettacolo: e anche un posto da visitare, alla stregua di un museo. Del resto, a tenerne le redini – assieme a Matthew Freud – c’era nientemeno che Damien Hirst, inventore del celebre concept restaurant di Notting Hill, chiuso nel 2003 per disaccordi con i proprietari dell’immobile.

Pharmacy 2 restaurant at Newport Street Gallery from Newport Street Gallery on Vimeo.

Ora che il protagonista della Young British Art ha creato il suo nuovo headquarter a Vauxhall, nella sua Newport Street Gallery, tutte queste espressioni al passato si declinano al futuro: perché sarà proprio lì che rinascerà Pharmacy 2: ancora arredi “medicali”, ancora le celebri vetrine-con-le-pillole alle pareti, ancora aspirine come sgabelli. E a garantire una ripresa con la marcia giusta – debutto già fissato per il 23 febbraio -, un grandissimo nome dietro ai fornalli: quello di Mark Hix, chef ma ormai super ristoratore e super imprenditore con una gamma di locali, dal bar di tendenza alla tavola gourmet paludata. “Damien ed io siamo stati amici per molti anni, grazie alla condivisione dell’amore per il cibo e per l’arte“, ha commentato Hix. “Lui ha progettato per il mio ristorante Tramshed un ‘Cock and Bull’ sotto formaldeide, quindi dovevo restituire il piacere e l’ho fatto creando il menu per Pharmacy 2“.

www.pharmacyrestaurant.com

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community