Il 22 ottobre sarà la Giornata del Teatro. Storico accordo Ministero-Agis: dalla Fenice alla Scala, dal Mercadante all’Argentina, eventi e spettacoli gratuiti in tutta Italia

Print pagePDF pageEmail page

Il Teatro San Carlo di Napoli

Il Teatro San Carlo di Napoli

Il 22 ottobre sarà la Giornata del Teatro, con spettacoli gratuiti e eventi dal mattino alla sera in tutte le sale. “Lo storico accordo siglato tra la direzione generale per lo spettacolo dal vivo e Agis”, ha dichiarato il Ministro dei beni culturali Dario Franceschini, “coinvolge l’insieme delle realtà nazionali pubbliche e private, compresi i teatri stabili, di tradizione e le fondazioni liriche”. Il comunicato stampa del Ministero parla chiaro: dalla Fenice di Venezia allo Stabile di Torino, dall’Argentina di Roma al Biondo di Palermo, dal Mercadante di Napoli alla Scala di Milano, tutti i teatri saranno aperti gratuitamente al pubblico con eventi che andranno dagli spettacoli al mattino riservati alle scuole alle visite guidate “per far conoscere le meraviglie dei teatri italiani”, fino agli spettacoli serali previsti nella normale programmazione in cartellone.
L’iniziativa, volta a far “riscoprire il piacere dello spettacolo dal vivo”, è in sé certamente meritoria. È altresì auspicabile che, al di là della logica del “grande evento” (termine che, da vocabolario, rimanda a un “fatto degno di memoria”, a un “avvenimento di grande importanza”), le istituzioni non manchino di sostenere ogni giorno anche (e soprattutto?) le propaggini meno normalizzate dei mondi dello spettacolo dal vivo: quelle che forse più di altre avrebbero bisogno di aiuto per farsi conoscere e per incontrare il pubblico. Staremo a vedere.

– Michele Pascarella

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community