Biennale, Triennale e Maxxi, in un film. Immagini e video della serata dedicata a Luca Trevisani nello studio legale NCTM di Milano

Print pagePDF pageEmail page

Grandchildren, il film presentato da Luca Trevisani, Milano

Il progetto filmico, della durata di una decina di minuti, nasce dall’invito rivolto all’artista da parte di Paola Nicolin, a riflettere sulla memoria storica di tre istituzioni culturali italiane: la Biennale di Venezia, nata nel 1895, la Triennale di Milano, inauguratasi nel 1923 e il Maxxi di Roma, inaugurato nel 2010. Nella sala conferenze di uno degli studi legali più importanti di Milano, NCTM, Gabi Scardi ha presentato nuovamente al pubblico Grandchildren: un film di Luca Trevisani, di cui lo stesso autore e la curatrice Paola Nicolin, anticipando la proiezione, hanno illustrato retroscena, ricerche, making of, difficoltà, momenti inattesi e montaggio, assieme alla giornalista, studiosa di architettura e design Francesca Picchi. Grandchildren è stato realizzato e prodotto nel 2015 in occasione della mostra Comunità Italia Architettura, paesaggio e città dal dopoguerra al duemila, a cura di Alberto Ferlenga e Marco Biraghi, attualmente in corso fino al 6 marzo presso La Triennale di Milano.

FONTI DOCUMENTALI, ICONOGRAFICHE E SONORE
In particolare l’attenzione si appunta su alcuni episodi significativi della storia, rievocata attraverso fonti documentali, iconografiche e sonore: dalla XV Triennale di Milano del 1973, con il progetto Teorema tautologico a cura di Nanda Vigo (riprodotto attraverso una traccia audio), al Teatro del Mondo di Aldo Rossi nella mostra Venezia e lo Spazio Scenico nel 1979, la I Biennale di Architettura di Venezia del1980, la piazza del Maxxi. Trevisani sceglie di far interpretare questi episodi, attraverso la costruzione laboratoriale di volumi architettonici, a un gruppo di bambini. Nel film sono loro a smontare a rimontare la storia delle istituzioni, trasformandola in memoria attiva. Attraverso il collage d’immagini d’archivio e nuove riprese, girate tra i Bagni Misteriosi di Giorgio de Chirico, il Teatro Continuo di Alberto Burri e l’Accumulazione musicale Seduta di Arman nel Parco Sempione, interventi scultorei pubblici realizzati in occasione della Triennale del 1973 per la mostra “Contatto-Arte-Città” li vediamo lavorare sulla scia delle voci di Paolo Portoghesi, Nanda Vigo, Giulio Macchi, Daniel Libeskind, Zaha Hadid, Aldo Rossi.

Ginevra Bria

NCTM
​Cia Agnello, 12 – Milano
www.nctm.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Whitehouse Blog

    La grande abilità di dire tutto e il contrario di tutto, e cose che vanno bene con tutto e per tutto. Vive le pubbliche relazioni.