AMO è lo studio gemello di OMA, ovvero Rem Koolhaas. Ecco il graphic shortfilm che ha ideato per Prada reinterpretando la collezione p/e 2016

Print pagePDF pageEmail page

AMO, Real Fantasies

Reinterpretare concettualmente la collezione primavera/estate 2016 di Prada? Ci ha pensato AMO, la divisione dello studio di Rem Koolhaas che si occupa di ricerca e progettazione nei settori della politica, delle energie rinnovabili, della tecnologia, dell’editoria, della moda, dei media e naturalmente dell’architettura. La collaborazione tra Prada e Koolhaas è di lunga data, risale infatti al 2007 con il progetto Real Fantasies (si chiama così dal 2011), oggi alla sua sedicesima edizione: e dal 2009 ha anche la forma cartacea del lookbook (e naturalmente ha lavorato al design della Fondazione Prada).

LIMITI DELLO SPAZIO CANCELLATI
Ora arriva lo shortfilm di AMO per presentare la collezione 2016, The indefinite Hangar, con una grafica in forma di render architettonico. I limiti dello spazio sono cancellati, creando un senso di continuità tra i volumi. Con questo progetto si riconferma la sensibilità della maison alla sperimentazione contemporanea e ai mixed media. Teli di plastica scendono dall’alto, i modelli si muovono in una scena neutrale tra frammenti indefiniti distillati dalla vita quotidiana, scala e orizzonte si spostano di continuo in un paesaggio artificiale, abitato da stalattiti di fibra di vetro e policarbonato e pavimento in cemento, dove finzione e collezione collidono.

http://oma.eu/news/prada-and-

2016 SS Prada Real Fantasies from OMA on Vimeo.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community