Lo spazio afferrabile. Anri Sala a Napoli

Galleria Alfonso Artiaco, Napoli – fino al 13 febbraio 2016. L’artista albanese torna a Napoli con una mostra personale fatta di suoni, echi e rimandi percettivi. Per svelare la tangibilità della dimensione spazio-tempo.

Print pagePDF pageEmail page

Anri Sala - veduta della mostra presso la Galleria Alfonso Artiaco, Napoli 2015 - photo L. Romano

Anri Sala – veduta della mostra presso la Galleria Alfonso Artiaco, Napoli 2015 – photo L. Romano

Dopo una lunga assenza dalla scena partenopea, Anri Sala (Tirana, 1974) presenta a Napoli una personale da Alfonso Artiaco, concependo un percorso coreografico in cui le composizioni musicali contornano lo spazio. Una finestra, proveniente dall’ex fabbrica Olivetti di Pozzuoli, contiene un carillon che, azionato, suona la melodia del brano Should I stay or Should I go dei Clash e modifica il contesto. Come i fili della città Ersilia narrata da Calvino, le linee musicali s’intrecciano per creare forme che oscillano tra realtà e finzione, tra suono e risonanza, tra memoria e presente. Lo spettatore si perde in una polifonia spaziale suggerita da due “doldrums”, tamburi animati da vibrazioni acustiche all’origine di più suoni in contemporanea. Rotture, interpunzioni, fusioni: il suono, frammentandosi, incontra il corpo e definisce lo spazio di volta in volta, così come le bordure di mappe geografiche orchestrate dall’artista, che assumono contorni sempre diversi.

Francesca Blandino

Napoli // fino al 13 febbraio 2016
Anri Sala
GALLERIA ALFONSO ARTIACO
Piazzetta Nilo 7 
081 4976072
[email protected]
www.alfonsoartiaco.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50505/anri-sala/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Ottima mostra bravo artista Anri Sala complimenti per i teschi, nel tuo spazio elegante e graziante vedi il mio Skull