Giallo, blu e grigio a Milano. Da Brand New Gallery

Brand New Gallery, Milano – fino al 20 febbraio 2016. La galleria milanese divide nuovamente in due, per consistenza e densità, gli spazi di via Farini. Tra i lavori a parete di Alain Biltereyst e la collettiva che riunisce sette artisti diversi, ma solo per età e formazione.

Print pagePDF pageEmail page

Alain Biltereyst - Slow, Simple, Sweet - Brand New Gallery, Milano 2016

Alain Biltereyst – Slow, Simple, Sweet – Brand New Gallery, Milano 2016

Se nella galleria d’ingresso, la prima personale italiana di Alain Biltereyst (Anderlecht, 1965) accompagna il flusso strutturale delle pareti, offrendo un ponte di collegamento segnaletico – blu acceso e giallo acido – tra l’installazione murale e alcuni dipinti su tavola, nel secondo spazio Brand New Gallery modifica la propria densità. Con il percorso collettivo dal titolo Grey, vengono introdotti lavori di Martin Erik Andersen, Chris Bradley, Jesse Darling, Keith Farquhar, Anders Holen, Daniel Keller e Yves Scherer. Questa mostra, sebbene condensata, ha il pregio di offrire esempi attitudinali di artisti come Bradley, Darling e soprattutto di Holen, che emergono dalla complementarietà del grigio per definire tratti osmotici con le porzioni di spazio scultoreo sulle quali insistono.

Ginevra Bria

Milano // fino al 20 febbraio 2016
Alain Biltereyst – Slow, Simple, Sweet
Grey
artisti: Martin Erik Andersen, Chris Bradley, Jesse Darling, Keith Farquhar, Anders Holen, Daniel Keller, Yves Scherer
a cura di Domenico de Chirico
BRAND NEW GALLERY
Via Carlo Farini 32
02 89053083
[email protected]
www.brandnewgallery.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50829/alain-biltereyst-grey/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community