I 5 imperdibili della settimana: David Bowie, Matthew Barney, Luca Beatrice, ancora Street Art a Bologna, Edi Rama

Print pagePDF pageEmail page

David Bowie Heroes, fotografie di Masayoshi Sukita © Photo by Sukita

David Bowie Heroes, fotografie di Masayoshi Sukita © Photo by Sukita

Per chi si era momentaneamente distratto, per chi in quel momento aveva un appuntamento, oppure per chi vuole sempre e solo il meglio. Qui trovate il riassunto della settimana artistica, attraverso i 5 articoli più gettonati dai lettori di Artribune. Ma poi leggetevi anche gli altri…

Tribnews – La news più letta della settimana, è anche quella che nessuno avrebbe mai voluto leggere: a 69 anni è morto David Bowie. Ma la sua stella non si è spenta…

Matthew Barney and Jonathan Bepler, River of Fundament, 2014, Filmstill, photo Hugo Glendinning © Matthew Barney, Courtesy Gladstone Gallery, New York und Brüssel

Matthew Barney and Jonathan Bepler, River of Fundament, 2014, Filmstill, photo Hugo Glendinning © Matthew Barney, Courtesy Gladstone Gallery, New York und Brüssel

Television – Celebre per i Cremaster, ciclo di 5 film che gli sono valsi premi e notorietà in tutto il mondo, Matthew Barney presenta in anteprima italiana ad Arte Fiera River of Fundament, il nuovo progetto epico ispirato al romanzo di Norman Mailer Ancient Evenings

Luca Beatrice

Luca Beatrice

Tribnews – Nelle scorse settimane ha scosso l’ambiente occupandosi dei giovani artisti italiani, “carini, educati e mosci”. Ora Luca Beatrice passa ai curatori in carriera, “più quotati degli artisti: sostenitori della globalizzazione, se ne fregano degli artisti coetanei”

Ericailcane, Bastardilla, pittura murale su pilone ferroviario - 10x12 metri - Camposanto di Modena, luglio 2013

Ericailcane, Bastardilla, pittura murale su pilone ferroviario – 10×12 metri – Camposanto di Modena, luglio 2013

Attualità – Ancora sulla vicenda Street Art a Bologna: le implicazioni giuridiche. Il proprietario di un muro su cui c’è un’opera può farci quel che vuole?

Polo Formativo di Lunetta, Mantova - Giulia Flavia Baczyński

Polo Formativo di Lunetta, Mantova – Giulia Flavia Baczyński

Attualità – Un fatto unico: un grande artista che è anche il premier del suo Paese. L’albanese Edi Rama – qui nella sua veste creativa – dà nuova vita al Polo Formativo di Lunetta, nel mantovano

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community