Ecco le nuove leve italiane dell’Unesco. Al via a Roma la prima assemblea nazionale del Comitato Giovani dell’istituzione sovranazionale


Print pagePDF pageEmail page

La Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, una delle sedi dell'assemblea

La Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, una delle sedi dell’assemblea

Mentre per la presidenza mondiale dell’Unesco si profila una candidatura italiana, che molte voci assegnerebbero alla persona di Francesco Rutelli, a Roma il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco, costituito nel 2014 in nome dei principi della Costituzione della United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization del 1945, si riunisce nella sua prima Assemblea Nazionale, alla presenza delle principali Istituzioni in materia, in una due giorni di incontri. Il fine è quello di tracciare le linee programmatiche di un piano di lavoro pluriennale e ufficializzare l’attivazione di partnership strategiche.

I PARTECIPANTI
Sono oltre duecento i giovani soci tra i 20 e i 35 anni, fra cui studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e  imprenditori, che si incontrano a Roma venerdì 15 gennaio – la mattina all’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Giovanni Treccani, il pomeriggio alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani presso il Senato della Repubblica –  e sabato 16 gennaio, nella sede dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, per una serie di incontri frontali e workshop.

LE ISTITUZIONI COINVOLTE
All’incontro in Senato, in particolare, intervengono: Dario Franceschini, Ministro del Mibact; Stefania Giannini, Ministro del Miur; Eric Falt, Direttore Generale Aggiunto per le Relazioni Esterne e l’Informazione al Pubblico per l’Unesco; Giovanni Puglisi, Presidente Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco; e altri nomi illustri come Rosa Maria Di Giorgi, Massimo Bray, Maria Paola Azzario, Alessio Pascucci e Gianluca Callipo. A sostegno dell’iniziativa saranno presenti anche alcuni artisti fra cui Paolo Fresu, Davide Boosta Dileo e Vittorio Nocenzi, che verranno nominati Ambasciatori del Comitato Giovani. La conclusione dei lavori porterà alla stesura di una Carta dei Valori del Comitato e alla definizione di due progetti nazionali incentrati su educazione, valorizzazione del patrimonio, imprenditoria culturale, tecnologia e innovazione che verranno successivamente resi pubblici.

www.unescogiovani.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community