Bologna Updates: immagini e video dall’inaugurazione del Memoriale della Shoah. Peter Eisenman consegna il testimone al giovane studio romano SET Architects

Print pagePDF pageEmail page

Memoriale della Shoah, Bologna 2016 (2)Nella Giornata della Memoria 2016 Bologna si impegna a mantenere vivo il ricordo dell’Olocausto lasciando una testimonianza perenne nella città. Inaugura oggi – mercoledì 27 gennaio – il nuovo Memoriale della Shoah, opera prima dei trentenni SET Architects (Lorenzo Catena, Chiara Cucina, Onorato di Manno e Andrea Tanci). A selezionare lo studio romano – vincitore del concorso internazionale promosso appena un anno fa dalla Comunità ebraica di Bologna – anche Peter Eisenman, autore del celeberrimo memoriale berlinese. Se nel paesaggio cimiteriale dell’architetto americano è il sepolcro l’elemento ossessivamente ripetuto nello spazio, nella piazza rialzata tra via Carracci e il ponte di via Matteotti è la ripetizione di un altro giaciglio a dar forma al ricordo.

Al centro della piazza sorta al di sopra della stazione dell’Alta Velocità, si fronteggiano due imponenti blocchi simmetrici 10×10 metri. Scultorei landmark cittadini, i volumi in acciaio cor-ten svelano all’interno una struttura in lastre ad incastro, evocazione delle celle lignee dei dormitori nei campi di concentramento. I corpi – dalla pianta trapezoidale – delimitano un passaggio che da 1,50 m di larghezza, si riduce ad appena 50 cm. Un angusto cunicolo fra i vuoti delle celle, in cui immergersi nella memoria e interrogarsi sul presente. Accompagnati dal rimbombo del calpestio del nuovo sistema di pavimentazione: uno strato di pietre frantumate contenuto da elementi metallici, diretto richiamo alle Judenrampe. Noi siamo stati all’inaugurazione, ecco immagini e video…

Marta Atzeni

www.set-architects.com

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community