Il piccolo principe in stop motion al cinema. Quando l’immaginazione è al potere

Dal 1° gennaio torna in Italia un grande classico per ragazzi: 'Il piccolo principe' di Antoine De Saint-Exupéry. Stavolta nella versione animata diretta da Mark Osborne

Print pagePDF pageEmail page

Era stato presentato in anteprima mondiale all’ultimo Festival di Cannes, Il piccolo principe, dove era tra i film più attesi insieme con Mad Max: Fury Road. Arriva finalmente anche in Italia, grazie a Lucky Red, doppiato dai migliori attori del cinema italiano. Le voci familiari di Toni Servillo, Paola Cortellesi, Stefano Accorsi, Micaela Ramazzotti, Alessandro Gassmann, Giuseppe Battiston, PIF, Angelo Pintus e Alessandro Siani accompagnano in un viaggio incredibile attraverso spazio e tempo. Il film è una storia di amicizia, ma anche di riscoperta dell’infanzia, quando l’immaginazione governa la mente e tutto è possibile.

Il percorso per adattare il classico di Saint-Exupéry in un moderno film di animazione ha avuto inizio oltre otto anni fa, quando i produttori francesi Aton Soumache, Dimitri Rassam e Alexis Vonard hanno avuto il via libera da Olivier d’Agay, presidente della Fondazione per la gestione del Patrimonio Saint-Exupéry. “Sentivamo l’enorme responsabilità di dover rendere giustizia a un capolavoro senza tempo, amato da tantissime persone in tutto il mondo”, racconta Soumache. “Chiunque legga il libro si fa un’idea molto personale del Piccolo Principe e del suo mondo, per cui non è possibile trarne un adattamento fedele e pedissequo. Ciascuno di noi ha sviluppato un legame molto personale con quest’opera. Era quindi molto importante trovare un regista che potesse proporla utilizzando un approccio totalmente nuovo e originale”. Il produttore Dimitri Rassam voleva “che il team creativo rispettasse gli elementi fondamentali del libro, così conosciuto e amato in tutto il mondo, offrendone allo stesso tempo una versione divertente e coraggiosa”.
Qui trovate due clip estratte dal film: secondo voi sono riusciti a rendere giustizia all’opera originale?

– Federica Polidoro

www.ilpiccoloprincipe-ilfilm.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community