Auguri della Centrale Fies, per un Natale pieno di energia

Centrale Fies è un altro esempio di valorizzazione degli spazi industriali di cui il Nord Italia, e in particolare la città di Trento, può vantare il merito. Un incubatore di attività artistiche, un centro di residenze per la produzione delle arti contemporanee e sede di festival ed esposizioni. E, fra le tante attività, non dimentica di fare gli auguri di Natale

Print pagePDF pageEmail page

Si trova dentro una centrale idroelettrica, tuttora a pieno regime, la Fies. Così mentre da una parte della struttura si produce, a ciclo continuo, energia per uso domestico, dall’altra parte c’è un’immensa area adibita alla creazione e produzione delle arti contemporanee, come performing art, exhibit, progetti site-specific, video e ogni forma di spettacolo dal vivo, di eventi come festival, esposizioni e manifestazioni.
Centrale Fies quindi è sia un luogo fisico, capace di trasformarsi a seconda delle esigenze, sia un progetto concreto e ideale per lo sviluppo di percorsi artistici. Centro di produzione di contemporay art, è stato ideato dalla Cooperativa Il Gaviale con il supporto della Provincia Autonoma di Trento e Hydro Dolomiti Enel. Con il contributo di Comune di Dro, Regione Autonoma Trentino Alto-Adige / Südtirol, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Arcus – Arte Cultura Spettacolo, APAP Advancing Performing Arts Project, Comunità Europea/Programma Cultura. Un’altra testimonianza di funzionalità, ingegno e valorizzazione degli spazi promossa da una regione del Nord Italia.
Nel video, gli auguri “particolari” della Centrale Fies per il Natale 2015. Auguri a cui la redazione di Artribune si associa.

– Federica Polidoro

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community