Nel blu dipinto di blu: i murales ambientalisti di PangeaSeed durante Art Basel Miami

In cinque giorni, un quartiere di Miami cambia faccia grazie all’intervento congiunto di artisti ambientalisti provenienti da tutto il mondo. Flora e fauna marina si riversano sulle pareti grigie di edifici industriali. L’azzurro del mare si confonde con quello del cielo e gli abitanti della città riscoprono la natura.

Print pagePDF pageEmail page

Negli stessi giorni in cui a Miami si è tenuta Art Basel e a Parigi la conferenza COP21 sul clima, PangeaSeed Foundation, l’organizzazione per la conservazione marina internazionale, ha messo su una partnership innovativa con Urban Nation Berlin, Montana Cans, KAABOO del Mar e Smashed Canvas, collaborazione che ha rivoluzionato l’aspetto di un intero quartiere. Il distretto di Wynwood è stato trasformato, nel giro di pochi giorni, in un acquario a cielo aperto. Murales per Oceans, questo il titolo della serie di pitture murali, affronta il pressante problema del cambiamento climatico e del suo impatto sul sistema di supporto della vita del nostro pianeta, l’oceano.

seawall
Intervenire sui luoghi significa interagire con le persone che li abitano; per questo, nell’arco di 5 giorni, 5 grandi murales pubblici hanno preso il posto di grigie facciate grezze. Questa serie di Sea Walls è stata pensata per una comunicazione alternativa: un metodo diverso e immediato per educare e alzare il livello di consapevolezza sul tema dell’ambiente e della preservazione dell’habitat marino. Il tutto, cogliendo l’occasione della grande attenzione mediatica dedicata a una delle manifestazioni d’arte più seguite al mondo, a diretto contatto con la comunità di artisti, fairgoers d’arte e avventori curiosi. Nel video il making of della trasformazione del quartiere con gli interventi degli artisti che vi hanno preso parte, provenienti da ogni parte del mondo.

 – Federica Polidoro

www.pangeaseed.foundation

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community