Pistoletto fa i Capricci. Ad Ancona

Galleria Gino Monti Arte Contemporanea, Ancona – fino al 18 dicembre 2015. L’indiscusso artista biellese trasforma i suoi celebri specchi in un ironico terreno di confronto con un genere secolare. Usando il riflesso come punto di contatto fra passato e presente.

Print pagePDF pageEmail page

Michelangelo Pistoletto - Capricci - veduta della mostra presso la Galleria Gino Monti, Ancona 2015

Michelangelo Pistoletto – Capricci – veduta della mostra presso la Galleria Gino Monti, Ancona 2015

Aboliti artifici e ornamenti, Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) ripete su lastre specchiate lo scanzonato termine capricci, usando il corsivo per accrescerne la sfumatura ludica e divertita. Impercettibili trasformazioni interagiscono a distanza ravvicinata, grazie a un linguaggio aperto e mutevole, fatto di inventiva, immaginazione e creatività. Attraverso lo specchio, il mondo esterno trova il proprio riverbero, la capacità di vedere si espande e un mosaico di caleidoscopiche realtà emerge senza sosta. L’effetto è un dialogo serrato con il presente, che balena dagli specchi originando forme e segni negli sguardi e nei volti di chi guarda. Fascinazione, libertà e stravaganza guidano lo spettatore, quadro dopo quadro, in una commistione di attimi, abbagli e visioni.

Silvia Papa

Ancona // fino al 18 dicembre 2015
Michelangelo Pistoletto ― Capricci
GINO MONTI
Piazza del Plebiscito 38
071 2074350
[email protected]
www.galleriaginomonti.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/49817/michelangelo-pistoletto-capricci/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community