Miami Updates: e in occasione di Art Basel Miami Beach esordisce UberBOAT, 35 dollari per farsi la baia in yatch bypassando il traffico

Print pagePDF pageEmail page

UberBOAT, Miami 2015

Non si fermano mai gli uffici marketing di Uber. L’aggressività della società californiana (che il giorno dopo la strage del Bataclan a Parigi lanciò con forza il servizio UBEReats per portare cibo dei grandi ristoranti a casa di chi aveva perso il coraggio di frequentarli) si esprime al meglio durante i giorni di Art Basel Miami Beach nella metropoli della Florida. Con la collaborazione del brand birrario di Stella Artois (che così mostra al bel mondo dell’arte il suo nuovo logo), Uber si presenta con tre novità dedicate agli art lover e specificatamente tagliate su misura per i giorni di fiera a Miami.
Innanzitutto UBERpoll, servizio popolare per risparmiare e per fare networking. Prenoti la tua macchina ma questa, prima di venirti a prendere, si cerca un altro passeggero che faccia il tuo stesso percorso. Così la somma alla fine sarà più o meno la metà di un viaggio normale. Dalla parte opposta delle potenzialità di spesa c’è il servizio superluxury di suv hign end con vetri oscurati a disposizione di galleristi con codazzo di collezionisti o collaboratori. Ma la cosa più allettante, che sarà attiva solo per tre giorni durante il weekend della fiera, sarà UberBOAT, servizio di yatch che in cambio di 35 dollari trasportano gruppi fino a 6 persone da una all’altra parte della baia. Ovvero dall’area del distretto artistico di Wynwood e del Design District all’area di Miami Beach dove si svolge la fiera principale.
È un servizio che Uber ha già testato in altre città in America (Boston) ed in Europa (Istanbul), ma non c’è ombra di dubbio che a Miami in questi giorni l’offerta risulti azzeccatissima per il tipo di pubblico e di richiesta.

https://newsroom.uber.com/miami/2015/11/uberboat-powered-by-stella-artois/

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community