L’arte dell’allestimento. Zakopoulos e Zanchetta a Milano

Galleria Bianconi, Milano – fino al 9 gennaio 2016. Tra wunderkammer e magazzino, una mostra che raggruppa cinquantanove opere scelte da Thanos Zakopoulos e Alberto Zanchetta nel caveau della galleria milanese.

Print pagePDF pageEmail page

Non esistono oggetti brutti - Galleria Bianconi, Milano 2015

Non esistono oggetti brutti – Galleria Bianconi, Milano 2015

Si dice spesso che, più delle opere, è l’allestimento a determinare la resa di una mostra. Con Non Esistono Oggetti Brutti, l’artista-designer Thanos Zakopoulos e il critico-curatore Alberto Zanchetta sembrano voler mettere alla prova l’efficacia del metodo compositivo, elevandolo a prassi. Scelte nel caveau della Galleria Bianconi, cinquantanove opere sono state disposte nello spazio espositivo in modo da attivare nuovi significati e accostamenti. Nonostante la gran saturazione dello spazio, molti oggetti attirano l’attenzione grazie ad accorgimenti arditi, come alcune opere nascoste dall’imballaggio in un’area della galleria che ricrea un atelier d’artista, o l’esotismo delle ceramiche di Cheryl Pope, enfatizzato dall’accostamento con un vaso in stile orientale. La storia della Galleria Bianconi viene così celebrata e in qualche modo rimescolata, con un approccio alla memoria aperto a nuove interpretazioni semantiche.

Andrea Lacarpia

Milano // fino al 9 gennaio 2016
Non esistono oggetti brutti
a cura di Thanos Zakopoulos e Alberto Zanchetta
GALLERIA BIANCONI
Via Lecco 20

02 91767926
[email protected]

www.galleriabianconi.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/49939/non-esistono-oggetti-brutti/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community