Dopo musei e Biennale, il Google Cultural Institute mette online tour virtuali dei più prestigiosi teatri al mondo: dalla Carnegie Hall di New York al Teatro dell’Opera di Roma

Print pagePDF pageEmail page

Il Google Cultural Institute nei teatri del mondo

Il Google Cultural Institute nei teatri del mondo

Dopo aver lanciato sul web tour virtuali alla scoperta dei musei di tutto il mondo – da ultimo il British Museum – e, lo scorso ottobre, anche dei padiglioni della Biennale Arte 2015 di Venezia, il Google Cultural Institute stavolta ci porta nel mondo dei teatri e delle arti performative, con un’ampia scelta di video a 360 gradi degli spettacoli delle più grandi compagnie e immagini panoramiche dei palchi e del dietro le quinte delle più prestigiose istituzioni teatrali al mondo.
Per il momento, il Google Cultural Institute offre un’esperienza digitale unica per più di 60 teatri iconici – per un totale di 8mila contenuti – tra cui la Carnegie Hall e la Metropolitan Opera House di New York, l’Opéra Garnier di Parigi e la sede della Filarmonica di Berlino. Tra gli italiani ci sono, invece, il San Carlo di Napoli, il teatro della Pergola di Firenze, il museo del Violino di Cremona e il teatro dell’Opera di Roma.
Di quest’ultimo, sono a disposizione 100 fotografie dall’archivio storico; una mostra digitale sulla storia della stagione estiva alle Terme di Caracalla, dal 1937 a oggi; un’immagine ad altissima risoluzione del sipario realizzato da Giorgio de Chirico per l’Otello di Gioachino Rossini; e una mappatura a 360 gradi degli interni del teatro. Ma non finisce qua: per gli utenti che dispongono di un visore 3D, è possibile vivere in modalità virtuale la messa in scena e il dietro le quinte della Ascesa e caduta della città di Mahagonny – opera musicale teatrale nata dalla collaborazione tra il drammaturgo Bertolt Brecht e il musicista Kurt Weill – con una guida d’eccezione, il direttore artistico Alessio Vlad.

performingarts.withgoogle.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community