Torino Updates: nasce Artribune Israel. La nuova rivista si presenta ufficialmente con un ricco talk ad Artissima: ecco chi ci sarà

Print pagePDF pageEmail page

Artribune Israel

Artribune Israel si presenta ad Artissima. In occasione e in collaborazione con la fiera diretta a Torino da Sarah Cosulich Canarutto, Artribune ed Artissima raccontano insieme la fervente scena dell’arte contemporanea in Israele con un talk intitolato A vibrant art scene and a new magazine promoted by Artribune che si svolgerà al Lingotto l’8 novembre alle 16, all’interno del programma di conversazioni del meeting point di Artissima. In un confronto moderato dal giornalista Edoardo Sassi, con il Patrocinio dell’Ambasciata di Israele in Italia, parteciperanno: Giorgia Calò, Editor in Chief Artribune Israel, Riccardo Crespi, della Riccardo Crespi Gallery, Milano, Oren Hadar, direttore Hezi Cohen Gallery, Tel Aviv, l’artista Alfredo Pirri, Raffaella Sciarretta della Nomas Foundation, Roma, Serge Tiroche, cofondatore della Tiroche DeLeon Collection, l’artista Gal Weinstein. Introdurrà Eldad Golan Addetto Culturale dell’Ambasciata d’Israele in Italia che, insieme al Ministero degli Affari Esteri israeliano, hanno promosso e sostenuto la rivista Artribune Israel.
Artribune Israel dà voce alla scena dell’arte e della creatività israeliana, di cui questo talk sarà una testimonianza con l’occhio puntato su cosa accade nel Paese e sulle esperienze che portano la creatività israeliana in tutto il mondo. Giorgia Calò racconterà il numero zero uscito questa estate in occasione della Biennale di Venezia e dell’Expo di Milano che ospitavano i rispettivi padiglioni israeliani. Sul numero è pubblicata anche un intervista a Gal Weinstein, ospite del talk. Gli fa da contraltare l’artista Alfredo Pirri che racconterà delle sue esperienze in Israele come docente. E poi un confronto tra collezionisti: Raffaella Sciarretta della Nomas Foundation e Serge Tiroche della DeLeon Collection, che racconteranno le loro esperienze. Non mancano nemmeno le voci dei galleristi: Riccardo Crespi, da sempre con un occhio puntato sulle ricerche israeliane, e Oren Hadar, direttore della Hezi Cohen Gallery che vanta nomi prestigiosi come Sigalit Landau e Miriam Cabessa.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community