La serie Art Cars della BMW festeggia i 40 anni con John Baldessari e Cao Fei. I due artisti scelti per firmare i prossimi modelli, attesi per il 2017

Print pagePDF pageEmail page

John Baldessari e Cao Fei all'evento di presentazione al Guggenheim di New York (PRNewsFoto/BMW Group)

John Baldessari e Cao Fei all’evento di presentazione al Guggenheim di New York (PRNewsFoto/BMW Group)

In principio fu Alexander Calder. Poi fu la volta di Andy Warhol, Sandro Chia, Jenny Holzer, Olafur Eliasson e Jeff Koons, per citarne alcuni. E ora saranno la cinese Cao Fei e il pioniere dell’arte concettuale americana John Baldessari a proseguire la serie di Art Cars della BMW.
La collaborazione tra il colosso automobilistico tedesco e i due artisti – il più giovane e il più veterano coinvolti sinora – è stata annunciata qualche giorno fa durante un evento al Guggenheim Museum di New York. Scelti da una giuria di curatori internazionali e direttori di musei – tra cui Richard Armstrong del museo newyorkese e Chris Dercon della Tate Modern – Cao Fei e John Baldessari disegneranno ognuno gli esterni di un’auto – il modello BMW M6 GT3 – che sarà poi presentata al pubblico nel 2017. Il loro compito? Fondere il linguaggio e l’approccio che contraddistinguono le loro pratiche artistiche con la fisionomia e la tecnologia dell’auto.
All’evento di presentazione, entrambi si sono detti entusiasti e onorati di poter dare il loro contributo al progetto, che quest’anno compie ben 40 anni. Mentre, la giuria – ma non solo – è impaziente di scoprire dove l’immaginazione dei due artisti porterà stavolta l’iconica auto da corsa.

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • renoir

    Stenderei un velo pietoso. Soprattutto sul signore con la barba, il “pioniere”, ormai 84enne.