A due settimane dagli attacchi di Parigi, in scena a Bologna il duo franco-israeliano Winter Family. Con una performance che è un “pensiero e grido collettivo per la pace”

Print pagePDF pageEmail page

Winter Family © WINTER FAMILY

In questo caso, c’è da scommetterci, si comincerà puntuali. Venerdì 27 novembre alle ore 21.20, stesso orario dell’inizio degli attacchi di venerdì 13 novembre, il duo franco-isrealiano Winter Family, composto da Xavier Klaine e Ruth Rosenthal, proporrà a Bologna, nella Chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano, Brothers!, performance che si propone come “atto simbolico contro la follia umana, l’ostilità e la sofferenza, per la fratellanza, la compassione e l’amore, pensiero e grido collettivo per la pace”. Lo spettacolo sarà preceduto da un incontro e da un saluto tra le comunità religiose: quella ebraica con Winter Family, quella islamica con un inviato della Comunità Islamica di Bologna e quella cristiano-cattolica con Don Stefano Ottani, Parroco della Chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano di Bologna.
Sulla performance di Winter Family, Marie Lechner su Libération ha scritto: “La sua voce profonda ha pietrificato il pubblico. Le parole spuntano come un torrente rumoroso o come un ruscello tranquillo. Lei recita, canta, sussurra, parla, trasporta e splende. Il suo lamento è pieno di tristezza e di compassione infinita come se venisse dalla notte dei tempi. Racconta di storie bibliche, di storie erranti, di fratellanza e di ostilità, di gelosia, dolore, sofferenza e amore. In inglese o in ebraico la sua voce inconsolabile scivola impercettibilmente sulle anse inebrianti dell’organo e dell’armonium”. Il giorno seguente il duo presenterà, in collaborazione con l’artista visivo Giovanni Brunetto, il concerto di musica minimal e “weird wave” Red Sugar.

Michele Pascarella

http://www.ateliersi.it/

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community