Jeff Bridges: davanti alla cinepresa, dietro la fotocamera

Ono Arte Contemporanea, Bologna – fino al 15 novembre 2015. Ve lo ricordate il protagonista del Grande Lebowsky? Lui è Jeff Bridges e si diletta pure di fotografia. Con una Widelux sempre sul set. Ora i suoi scatti arrivano in Italia.

Print pagePDF pageEmail page

© 2015 Jeff Bridges, All Rights Reserved, John Turturro. “Jesus” Hurls, The Big Lebowski, 1998

© 2015 Jeff Bridges, All Rights Reserved, John Turturro. “Jesus” Hurls, The Big Lebowski, 1998

La sua carriera ha inizio negli Anni Settanta, ma solo i fratelli Coen con The Big Lebowsky (1998) resero il suo volto un’icona. Eppure sul set cinematografico Jeff Bridges (Los Angeles, 1949) non veste solo il ruolo dell’attore, ma anche dell’osservatore. Lo fa attraverso la fotografia, una passione giovanile riaffiorata per caso durante un remake di King Kong, quando la sua parte gli impone di girare per il set con una macchina fotografica. Da allora porta sempre con sé la sua Widelux, il cui peculiare scatto ritardato gli permette di catturare più frammenti e farne una totalità. Nella panoramica risultante si fondono più vedute, si creano legami tra personaggi e ambiente, il singolo perde la sua unicità sino a sdoppiarsi. I sessanta scatti selezionati, mostrati per la prima volta in Italia da Ono Gallery, non solo rompono il confine tra scena e retroscena, ma rivelano una vera e propria storia del cinema che l’occhio di Bridges ha saputo cogliere senza la finzione dello schermo.

Benedetta Schiavi

Bologna // fino al 15 novembre 2015
Jeff Bridges – Lebowsky and Other Big Shots
ONO ARTE CONTEMPORANEA
Via Santa Margherita 10
051 262465
[email protected]
www.onoarte.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/48354/jeff-bridges-photographs-lebowski-and-other-big-shots/

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community