Kitsch e Arcadia. Il gay touch a Roma

Galleria Lorcan O’Neill, Roma – fino al 14 novembre 2015. Una certa estetica gay: dai circuiti underground della New York Sixties alla dimensione senza tempo dell’Arcadia in bianco e nero. Due fotografi uniti nella Capitale.

Print pagePDF pageEmail page

James Bidgood, Untitled - Sandcastles Series #4, 1963-68, 30 x 30 cm, Galleria Lorcan O'Neill

James Bidgood, Untitled – Sandcastles Series #4, 1963-68, 30 x 30 cm, Galleria Lorcan O’Neill

Una mostra che riunisce due serie fotografiche a tematica omoerotica, di piccolo formato e firmate da James Bidgood (Madison, 1933) e John Maybury (Londra, 1958). Il primo, tra i padri fondatori dell’estetica gay, è noto per i suoi nudi maschili ma soprattutto per il film cult Pink Narcissus (1971), che sdoganò il camp, proponendone una versione onirica, a tinte forti, surreale e riconoscibile, dichiarata fonte d’ispirazione, ad esempio, per Pierre et Gilles. L’altra faccia della medaglia è rappresentata dalle fotografie (e da un video) di Maybury, conosciuto innanzitutto come regista cinematografico. Nella serie Segesta (2015) il corpo/scultura rivive la poetica della nostalgia di un’età classica dove il nudo maschile era metafora e unità di misura universale. L’ultima riflessione sul filone inaugurato dal barone Wilhelm von Gloeden a partire dalla fine dell’Ottocento, che a Taormina fotografò i tanto scandalosi efebi di quell’Arcadia dove l’amore non ha pudore.

Calogero Pirrera

Roma // fino al 14 novembre 2015
James Bidgood / John Maybury – Pink Narcissus
LORCAN O’NEILL
Vicolo de’ Catinari 3
06 68892980
[email protected]
www.lorcanoneill.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/47772/james-bidgood-john-maybury-photographs/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community