Il limite come risorsa. Jannis Kounellis a Milano

Galleria Christian Stein, Milano/Pero – fino al 25 settembre 2015. Perché Jannis Kounellis è ritenuto uno dei maggiori artisti contemporanei? Una mostra ricca di opere esposte per la prima volta – o per la prima volta in Italia – cerca di spiegarlo.

Print pagePDF pageEmail page

Jannis Kounellis - veduta della msotra presso la Galleria Christian Stein, 2015

Jannis Kounellis – veduta della msotra presso la Galleria Christian Stein, 2015

Gabbie, ali segate, armadi, spine. E quando sembra che il peso e la gravità abbiano avuto la meglio: cotone, fiori, fiamme, capelli. Solo nella stretta relazione tra opposti può snodarsi la lingua di Jannis Kounellis (Pireo, 1936; vive a Roma). In uno spazio manifesto, talvolta sdoppiato in due metà ineguali, dove il pieno poggia sul vuoto.
Un pappagallo ha un’intera sala davanti a sé ma non l’opportunità di occuparla, al di fuori del posto che gli è stato assegnato; tuttavia, nell’impossibilità del volo s’intravede la potenzialità dello stesso. Toccato dal limite, l’osservatore difficilmente riesce a staccare gli occhi dal pennuto. Limite che, quando palesemente esibito, sembra subire la cornice (vedi la porta murata da pietre o i disegni su carta da spolvero), che spesso nei quadri dell’artista greco, così l’autore ha sempre chiamato le proprie opere, è dinamica e definita dal vivente.
La maggior parte dei lavori, rarità da vedere, appartengono alla Raussmüller Collection, alla galleria ospitante e all’artista stesso.

Lucia Grassiccia

Milano-Pero // fino al 25 settembre 2015
Jannis Kounellis

a cura di Eduardo Cicelyn
CHRISTIAN STEIN
Corso Monforte 23 – Milano 

Via Vincenzo Monti 46 – Pero
02 76393301
[email protected]
www.galleriachristianstein.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/44197/kounellis/
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/44198/kounellis/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community