Vacanze creative in Puglia. La pietra incontra i materiali da riciclo, tra arte e territorio: al via nel borgo antico di Giovinazzo la rassegna multidisciplinare StrArte 2015

Print pagePDF pageEmail page

StrArte, Giovinazzo

Un percorso interattivo che coinvolge il visitatore nella riscoperta di spazi pubblici e storici privati, vicoletti del borgo e monumenti del centro storico, valorizzati da opere e installazioni site-specific. Fra le tante località di vacanza che scelgono la creatività per arricchire le proprie estati c’è anche il borgo antico di Giovinazzo, affacciato sul mare in provincia di Bari, che mixa il fascino della pietra ai materiali da riciclo di installazioni e opere interattive. Ancora una volta l’arte contemporanea si compenetra attivamente al territorio, attraverso i diversi linguaggi della pittura, della scultura, della grafica e del design. Parliamo della terza edizione di StrArte 2015 – Percorsi d’arte contemporanea, rassegna ideata dall’associazione Artefuori – attiva sui temi della riqualificazione urbana e della valorizzazione del ruolo sociale dell’arte – e patrocinata dal Comune di Giovinazzo al via dal 21 luglio. 16 artisti emergenti, chiamati ad esprimersi in diversi ambiti artistici attraverso opere realizzate per lo più con materiali da riciclo, sono i protagonisti della rassegna multidisciplinare: da Annika Dzerve a Carlo Inglese, Carolina Sperti, Caterina Prato, Massimiliano Cafagna, Matteo Casamassima, Matteo Liberi, Maurizio Muscettola, Popo- Franco Bagni,Gabriele Liso, Valerio Porru,
Il festival ha coinvolge anche artisti più noti o internazionale, dallo scultore bresciano Marcello Gobbi al pittore e mosaicista Orodè, Pasquale Mirra, vibrafonista e compositore tra i più attivi del panorama jazz italiano e internazionale, il duo Tambourine Lovers (Alice Albertazzi e Gianfranco Romanelli), e, tra gli artisti attesi quest’anno, Maurizio Muscettola e Caterina Prato. È affidata inoltre a Martin Elfman – illustratore argentino conosciuto a livello internazionale per la collaborazione di note testate giornalistiche tra Spagna e Bolivia – la creazione dell’identità visuale di StrArte. Spazio anche per la formazione: in programma per l’edizione 2015 StrArte anche due laboratori dedicati ai bambini, uno espressivo itinerante e l’altro dedicato allo yoga.

Cecilia Pavone

http://artefuori.blogspot.it/

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community