Viaggio in Sicilia. 5 artisti per Planeta

Cappella dell’Incoronazione, Palermo – fino al 2 agosto 2015. Un lungo tour siciliano, scoprendo luoghi incantevoli tra storia e natura. Cinque artisti per una residenza itinerante, sostenuta dall’azienda vinicola Planeta. Poi, a Palermo, la mostra: suggestioni raccolte lungo il paesaggio e tramutate in opere.

Print pagePDF pageEmail page

Viaggio in Sicilia #6 - appunti dal tour

Viaggio in Sicilia #6 – appunti dal tour

UN’AZIENDA, CINQUE ARTISTI E UNA SCRITTRICE
Artisti, viaggiatori e narratori. Una piccola carovana, che del paesaggio intercetta i segreti e le corrispondenze silenziose, mentre è la natura stessa – quasi una cosa viva, un’entità miracolosa – a orientarne i passi.
Viaggio in Sicilia, progetto di mostre e residenze voluto dall’azienda vinicola Planeta, per questa sesta edizione si avvale della cura di Valentina Bruschi, che sceglie un titolo suggestivo: Quando il paesaggio è in ascolto. E si sono realmente messi in comunicazione, gli esploratori e i luoghi esplorati, scambiandosi segni, timbri, forme, simboli, geometrie emozionali. Cinque gli artisti in cammino, tra Catania, Messina, Vittoria, Menfi, Modica, Noto…  Con loro una scrittrice, Tiziana Lo Porto, che ha seminato i suoi appunti su un blog, al margine di itinerari, ricordi, polaroid.

LA MOSTRA A PALERMO
La mostra finale è allestita nell’antica Cappella dell’Incoronazione, a Palermo, spazio off del Museo Riso. Qui il viaggio è diventato una piccola storia visiva, impaginata come un diario di bordo, un taccuino privato, un album di scatti rubati per strada.
A fare da legante sono le foto di Adrianna Glaviano, immagini delicate, in cui il paesaggio diventa un microcosmo fluido, aereo, spesso scandito da forme simboliche circolari. Sospesa ogni figurazione, Carlo e Fabio Ingrassia usano il pastello come un piano immateriale: la polvere rosa disegna porzioni d’infinito fra il muro, il pavimento e le pietre della cripta, così che il disegno si dissolva fino a farsi spazio, concetto, misura alchemica e tempo meditativo.
John  Kleckner opera una trasfigurazione astratta delle vedute siciliane, restituendone la luce assoluta e i colori saturi: reminiscenze pop, tinte accese, superfici specchianti, per un’orchestrazione sintetica e cangiante. Più acerba la pittura di Paula Karoline Kamps, che con un tratto poetico e infantile rammenta la dolcezza di luoghi notturni, diurni, abbracciati dal mare.

Viaggio in Sicilia #6 - Ignazio Mortellaro

Viaggio in Sicilia #6 – Ignazio Mortellaro

ED È SUBITO SERA
Infine, nella loggia esterna, due istallazioni di Ignazio Mortellaro. Sulle estremità di una linea metallica meridiana si spezza in due la potente lirica di Quasimodo: “Ognuno sta solo sul cuor della terra / trafitto da un raggio di sole: / ed è subito sera”. Tutto il senso della condizione umana fra cielo e terra, astronomia e letteratura.
Di fronte, un disco di pietra nera descrive la luce opaca dell’eclisse: è l’attimo in cui lo sguardo si azzera, oltre l’ordine consueto dei numeri e degli astri. Un altro volto della magia, così come si compie tra le meccaniche segrete del paesaggio.

Helga Marsala

Palermo // fino al 2 agosto 2015
Viaggio in Sicilia #6. Quando il paesaggio è in ascolto

a cura di Valentina Bruschi
CAPPELLA DELL’INCORONAZIONE
Via Incoronazione 13

091 587717
www.planeta.it
viaggioinsicilia6.tumblr.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/45759/viaggio-in-sicilia-6-quando-il-paesaggio-e-in-ascolto/

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community