Idea finesettimana: verso il fresco del Friuli per la Rave Residency con Diego Perrone nel borgo storico di Soleschiano

Print pagePDF pageEmail page

Diego Perrone, Rave East Village Artist Residency

DIEGO PERRONE ALLA RAVE EAST VILLAGE ARTIST RESIDENCY
Le temperature cominciano a farsi roventi, e nel pensare a un weekend da consigliare ai viaggiatori a caccia di stimoli creativi viene quasi naturale guardare verso nord. E per questo primo fine settimana di luglio viene quasi naturale guardare a Udine, dove la Rave East Village Artist Residency, giunta alla sua quarta edizione, propone – nel borgo storico di Soleschiano, a Manzano – un piccolo palinsesto strutturato proprio sull’intero weekend. Protagonista del progetto artistico – ideato dalle artiste Isabella e Tiziana Pers – che si svolge nella campagna friulana e che ospita, ogni primavera, un artista dal profilo internazionale, è quest’anno Diego Perrone, che si inserisce in un “palmares” di grande prestigio che ha visti negli anni passati sfilare Adrian Paci, Ivan Moudov e Regina José Galindo.

UNO SGUARDO VERSO LA PROSPETTIVA BIOCENTRICA
Perrone è stato invitato a ragionare su un nuovo progetto “che apra uno sguardo verso la prospettiva biocentrica: è questo infatti il concetto fondante del progetto RAVE che promuove la ricerca, la produzione, il dialogo e la diffusione dell’arte contemporanea, valorizzando in questo contesto il pensiero antispecista in un progetto artistico innovativo e sperimentale”. La residenza si svolge in un luogo dove vivono animali che, attraverso azioni dell’artista Tiziana Pers, sono stati salvati dal macello e sottratti ai meccanismi consumistici per essere accolti e accuditi in un contesto più naturale. E la conclusione del periodo di residenza di dipana appunto in questo finesettimana: giovedì 2 luglio, al Museo Casa Cavazzini di Udine, Perrone incontra il pubblico in un dialogo serale con la storica dell’arte Valentina Sonzogni e il filosofo Leonardo Caffo. Venerdì 3 luglio, presso il borgo storico di Soleschiano, sette giovani artisti selezionati dai curatori Daniele Capra e Giuliana Carbi avranno la possibilità di partecipare a un breve workshop dedicato alla loro ricerca, mentre sabato 4 luglio – dalle ore 20, ancora a Soleschiano, avrà luogo la Notte del dialogo: “una tavola rotonda in cui verranno approfonditi, attraverso lo sguardo dell’arte, gli stretti parallelismi esistenti tra razzismo, sessismo e specismo, alla quale prenderanno parte artisti, curatori, giornalisti, filosofi e architetti”.

APPUNTAMENTI ANCHE A GORIZIA E MUGGIA
Ma non mancano appuntamenti per chi volesse prendersi una pausa dal fitto carnet di RAVE: sempre al Museo Casa Cavazzini di Udine venerdì 3 luglio, alle 18, si inaugura la mostra Per una gioiosa entropia, doppia personale di Alessandra Lazzaris e Maria Elisabetta Novello, curata da Giorgia Gastaldon. Stesso giorno, stessa ora, ma a Gorizia, la Galleria d’arte Mario Di Iorio della Biblioteca statale isontina inaugura la mostra di Giuseppe Nicoletti Frammentazioni dinamiche: lavori realizzati appositamente per gli spazi dall’artista di Treviso, in un alternarsi di quadri, installazioni disegni, studi e progetti. A Muggia, provincia di Trieste, il Museo d’Arte Moderna Ugo Cara’ è invece teatro di Verso l’infinito, con una trentina di opere realizzate dall’artista Claudia Raza dalla fine degli anni ’90 a oggi e suddivise in tre tematiche: le scritture dipinte, i libri d’artista e i canneti.

Rave East Village Artist Residency – Diego Perrone
Dal 2 al 13 luglio 2015
Casa Cavazzini – Musei Civici di Udine
​Via Cavour 14 – Udine
http://www.raveresidency.com
– –
Alessandra Lazzaris e Maria Elisabetta Novello – Per una gioiosa entropia
Dal 3 luglio 2015
Casa Cavazzini – Musei Civici di Udine
​Via Cavour 14 – Udine
www.comune.udine.it
– –
Claudia Raza – Verso l’infinito ​
​Dal 3 al 26 luglio 2015
Via Roma 9 – Muggia
http://www.comune.muggia.ts.it/museo.htm
– –
Giuseppe Nicoletti – Frammentazioni dinamiche
Dal 3 al 24 luglio 2015
Biblioteca Statale Isontina – Palazzo Werdenberg
​Via Goffredo Mameli 12 – Gorizia
http://www.isontina.librari.beniculturali.it/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community