Ferran Barenblit è il nuovo direttore del MACBA di Barcellona. Il critico argentino, erede di Bartolomeu Mari, torna in Catalogna dopo aver diretto a Madrid il Centro de Arte Dos de Mayo

Print pagePDF pageEmail page

Ferran Barenblit  (foto Miquel Coll)

Ferran Barenblit (foto Miquel Coll)

Il MACBA tira oggi un sospiro di sollievo. È di questa mattina, infatti, l’annuncio della nomina di Ferran Barenblit (Buenos Aires, 1968) alla direzione del museo d’arte contemporanea di Barcellona. Il nuovo direttore sostituisce Bartomeu Marí, che si era dimesso pochi mesi fa dopo lo scandalo attorno alla mostra “La Bestia e il Sovrano”, di cui vi avevamo accennato. Uno scandalo che, ha detta di molti, più che un caso di censura altro non è stato che la goccia che aveva fatto traboccare un vaso di dissapori politici e burocratici. Svuotato il vaso, è tempo di un nuovo ciclo per il MACBA.
Chi è Ferran Barenblit? Storico dell’arte d’origini argentine ma formatosi in Spagna, il nuovo direttore tornerà a Barcellona dopo un lungo mandato alla guida del Centro de Arte Dos de Mayo (CA2M) di Madrid. È proprio per il CA2M che Barenblit aveva lasciato Barcellona dopo cinque anni la direzione del Centro de arte Santa Mónica sulle Ramblas. Sempre in Catalogna, il nuovo direttore del MACBA era anche stato un instancabile promotore della sala e omonimo ciclo di esposizioni d’arte contemporanea della Fundación Miró, “Espai 13”.
Profondo conoscitore della scena artistica spagnola contemporanea sull’asse Madrid-Barcellona, Barenblit è sicuramente una figura molto più complice e vicina al territorio dei precedenti direttori, Marí e Manuel Borja Villarroel, che venivano da un passato di ricerche e curatela più internazionale.

Enrichetta Cardinale Ciccotti

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community